Nodo over 60, Generali Investments lancia la strategia Sri

A
A
A

Il modello SRI Ageing Population punta a cogliere le numerose opportunità offerte dalla “silver economy”.

Chiara Merico di Chiara Merico3 marzo 2016 | 07:34

UN TREND DI LUNGO PERIODO – “L’invecchiamento della popolazione è un trend demografico di lungo periodo inevitabile, che porterà con sé cambiamenti significativi per le nostre società e i nostri modelli economici”, afferma Franca Perin, head of socially responsible investments (SRI) di Generali Investments. Il numero degli over 60 cresce in maniera più rapida rispetto al resto della popolazione mondiale nel suo complesso, e dovrebbe raddoppiare entro il 2040. Per quella data, la quota di ultrasessantenni sul totale delle popolazione mondiale dovrebbe passare dall’attuale 11% al 17%, vale a dire 1,7 miliardi di persone. Questo mutamento demografico si deve principalmente a due fattori: l’aumento della speranza di vita e nascite inferiori rispetto al tasso di ricambio generazionale. “Il risultato è che le persone non solo vivono di più, ma voglio anche restare in salute più a lungo e godersi la vita, ciascuno secondo le proprie abitudini di consumo e disponibilità economiche” sottolinea Perin. Il cosiddetto «grey power» dispone di un potere d’acquisto e di una fetta sempre più grande rispetto al reddito totale della popolazione che le aziende provano a sfruttare fornendo prodotti e servizi specifici. “E’ lecito attendersi tassi di crescita più alti per quelle imprese focalizzate sulle necessità particolari della popolazione che invecchia”, continua Perin.

NUOVA STRATEGIA DI INVESTIMENTO – E proprio per investire nelle opportunità offerte dalla “silver economy”, Generali Investments ha sviluppato la nuova strategia di investimento SRI Ageing Population. Il modello dapprima individua aziende solide che siano esposte a questo trend e che seguano un modello di business sostenibile, e infine le sceglie, a patto che esse soddisfino lo screening SRI di Generali Investments e garantiscano ritorni sopra la media. “Il nostro metodo SRI si propone di supportare le aziende nel loro sforzo di servire questo mercato in crescita, sfidandole al tempo stesso a migliorare e rinforzare il loro approccio alla sostenibilità e il loro management”. Generali Investments ha identificato tre pilastri di investimento ben posizionati per catturare il tema dell’invecchiamento della popolazione: prodotti sanitari, beni di consumo e risparmio & pensioni. Per soddisfare contemporaneamente sia i pilastri di investimento che i criteri SRI di Generali Investments, da un primo screening di circa 450 compagnie nell’universo investibile di base si finisce per investire in circa sessanta titoli finali. Generali Investments gestisce attualmente 28,6 miliardi di euro in portafogli SRI-compliant. E’ possibile investire nella strategia SRI Ageing Population attraverso il fondo GIS SRI Ageing Population, lanciato nell’ottobre 2015 (ISIN: LU1234787205 per gli investitori istituzionali, LU1234787460 e LU1234787544 per quelli retail).


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Capital Group punta sui bond corporate globali

Il Capital Group Global Corporate Bond Fund (LUX) è l’ultima novità della gamma di fondi Ucits d ...

Etica Sgr estende la Classe RD ad altri tre fondi del Sistema Valori Responsabili

L’offerta di Etica Sgr presenta fondi che mirano a investire esclusivamente nei titoli dei Paesi p ...

Percezione vs Realtà, al via il Fidelity Roadshow Autumn 2017

Al via la nuova edizione del roadshow di Fidelity International, sullo scenario e le soluzioni di in ...