I tassi negativi, che sfida per i gestori

A
A
A
di Chiara Merico 16 Marzo 2016 | 09:14
Secondo un rapporto di Morgan Stanley e Oliver Wyman, gli asset manager dovranno adattare processi e strategie a una situazione di liquidità più scarsa e costosa.

LE SFIDE – Le politiche monetarie ultra espansive delle banche centrali e l’aumento delle regole stanno ponendo sfide pressanti alle società di gestione. E’ quanto emerge da un rapporto di Morgan Stanley e Oliver Wyman, citato da MF – Milano Finanza: secondo lo studio, “la situazione è esacerbata dai tassi negativi, che aiutano i fondi indicizzati come gli Etf e spingono il collocamento di comparti con periodi di sottoscrizione minimi”. Gli asset manager dovranno quindi adattare processi e strategie a una situazione di liquidità più scarsa e costosa.

RISCATTI IN MEDIA – Nonostante il contesto difficile, però, nel 2015 i fondi non hanno rappresentato un rischio sistemico per i mercati: anche nei mesi più difficili, come quello della crisi delle borse cinesi della scorsa estate, i riscatti sono stati limitati tra il 2% e il 6% delle masse, in linea con la media storica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Criptovalute, Morgan Stanley acquista altre azioni Grayscale Bitcoin Trust

Criptovalute, Morgan Stanley forma un team di ricerca

Top 10 Bluerating: Morgan Stanley IM domina l’immobiliare

NEWSLETTER
Iscriviti
X