Neuberger Berman: Brasile, verso la fine dello stallo politico

A
A
A

Secondo Rob Drijkoningen, co-head dell’Emerging Market Debt team, i premi di rischio degli asset brasiliani compensano adeguatamente dei fondamentali economici in peggioramento.

Chiara Merico di Chiara Merico21 aprile 2016 | 07:05

VERSO UN NUOVO GOVERNO – “Il voto favorevole all’impeachment di Dilma Rousseff da parte della Camera costituisce un altro passo verso un cambio di governo per il Brasile; un cambio che riteniamo importante considerando lo stallo politico in cui versa il Paese”, nota Rob Drijkoningen, co-head dell’Emerging Market Debt team di Neuberger Berman. “Occorrono riforme economiche e fiscali per far uscire il Brasile dalla recessione più grave da decenni e risanare il deficit pubblico. Anche se il voto è stato un passo importante, ci aspettiamo che la procedura di impeachment sia accidentata e che porti ad un aumento della volatilità sul mercato obbligazionario brasiliano nei prossimi mesi. Non solo è probabile che il processo duri diversi mesi con altre 3 votazioni al Senato ma ci sono anche dubbi sui potenziali successori e sulle politiche. Anche il vicepresidente Temer è sotto inchiesta per accuse circa un suo coinvolgimento in un piano di acquisto illegale di etanolo e potrebbe anche affrontare una procedura di impeachment. Inoltre è probabile che le proteste dei sostenitori del partito dei lavoratori di Rousseff e scioperi sindacali scatenino ulteriore turbolenza nel Paese”.

FONDAMENTALI IN PEGGIORAMENTO – “Riteniamo che i premi di rischio degli asset brasiliani compensino adeguatamente dei fondamentali economici in peggioramento, in particolare se consideriamo i livelli relativamente bassi di debito verso l’estero e le riserve internazionali elevate. Ci aspettiamo che l’inflazione scenda rispetto al picco recente. La crescita è debole ed i livelli del forex più stabili; i tassi elevati sul real offrono un premio di rischio interessante perfino se paragonati al premio di rischio per i titoli di Stato. Il marcato obbligazionario brasiliano ha avuto un recente rialzo e le valutazioni sono scese dai massimi recenti valutando probabile l’impeachment. Gli eventi dei prossimi mesi si tradurranno probabilmente in un aumento di volatilità sul mercato obbligazionario brasiliano, il che giustifica un’esposizione al rischio limitata in questo momento”, conclude Drijkoningen.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

In Brasile cresce il club dei milionari

Schroders: Brasile, la Banca centrale taglia i tassi più del previsto

Carmignac: sviluppi positivi in Brasile

Ti può anche interessare

Doppio ingaggio per Amundi

Due ingressi nell’asset manager francese nella distribuzione retail e nell’area che si occupa de ...

Fondi, top e flop del 02/11/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

BlackRock: tanti profitti, ma quanti riscatti

Gigante dai due volti: il business procede bene anche se perde oltre 3 miliardi di masse ...