Assogestioni, l’industria fa 13

A
A
A
di Daniel Settembre 26 Aprile 2016 | 09:13
L’industria del risparmio gestito a marzo mette a segno una raccolta positiva per 11,5 miliardi di euro. Si tratta del 13° trimestre consecutivo in positivo.

INDUSTRIA IN POSITIVO – Continua il momento positivo per l’industria italiana del risparmio gestito. Nel mese di marzo il sistema mette a segno una raccolta positiva per 11,5 miliardi di euro, portando il saldo da inizio anno a +26,7 miliardi (13° trimestre in positivo). Il patrimonio gestito dall’industria registra così un nuovo massimo storico a 1.854 miliardi di euro, grazie all’effetto combinato delle sottoscrizioni e della gestione. Il 48,4% delle masse è investito nelle gestioni collettive mentre il restante 51,6% è impiegato nelle gestioni di portafoglio.

FONDI APERTI – I fondi aperti hanno registrato flussi positivi per circa 7,1 miliardi di euro: +2,4 miliardi allocati nei fondi monetari; +1,5 miliardi nei fondi flessibili; +747 milioni negli azionari; +454 milioni nei prodotti bilanciati, che a marzo tornano in positivo dopo il dato negativo del mese scorso (-53 milioni). Da sottolineare la buona performance degli obbligazionari che dopo i -549 milioni di febbraio, rialzano la testa portandosi a una raccolta positiva per 2,15 miliardi. Per quanto riguarda la domiciliazione dei fondi, soffrono anche questo mese quelli di diritto italiano (-517 milioni), mentre continuano a crescere quelli di diritto estero (+7,66 miliardi).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assogestioni, tre temi per il futuro del risparmio gestito

Fondi: dal Kid al Priips, tutti i nodi ancora da sciogliere

Salone del Risparmio, appuntamento rinviato a settembre

NEWSLETTER
Iscriviti
X