Pimco si rafforza con Frieda e Arnopolin

A
A
A
di Chiara Merico 8 Luglio 2016 | 09:49
I due manager ricopriranno rispettivamente i ruoli di executive vicepresident e global strategist per le strategie globali e dei mercati emergenti, e di executive vicepresident e gestore per i mercati emergenti.

DUE INGRESSI DI PESO – Pimco ha assunto Gene Frieda nel ruolo di executive vicepresident e global strategist per le proprie strategie globali e dei mercati emergenti, e Yacov Arnopolin con l’incarico di executive vicepresident e gestore per i mercati emergenti. Entrambi opereranno nella sede di Londra. Gene Frieda, che lavorerà principalmente con il team mercati emergenti ma fornirà un contributo anche ad altre strategie globali, nazionali e settoriali, riferirà ad Andrew Balls, managing director e chief investment officer – Reddito fisso globale. Yacov Arnopolin, che si focalizzerà soprattutto sulle strategie relative al debito estero dei mercati emergenti, riporterà invece a Michael Gomez, managing director e yesponsabile del team di gestione di portafogli dei mercati emergenti.Gene Frieda approda in Pimco da Moore Capital Management, dove rivestiva gli incarichi di partner e senior global strategist. In precedenza è stato responsabile globale per la strategia e la ricerca sui mercati emergenti presso la Royal Bank of Scotland. Prima di entrare in Pimco, Yacov Arnopolin è stato managing director e gestore presso Goldman Sachs Asset Management a New York, dove ha contribuito alla supervisione dei portafogli dei mercati emergenti per clienti istituzionali quali fondi pensione, compagnie di assicurazione e fondi sovrani. “Gene e Yacov vantano quasi 40 anni di esperienza complessiva in materia di investimenti e vanno a integrare altre risorse specializzate che abbiamo acquisito in anni recenti, le cui competenze comprendono anche le obbligazioni societarie e i mercati locali dell’universo emergente”, ha affermato Gomez.”Ora che nei mercati emergenti si va delineando un quadro più favorevole al posto del contesto globale avverso creato dal calo dei prezzi delle materie prime e dal vigore del dollaro, non potrebbe esserci momento più propizio per inserire nel team di Pimco due professionisti del calibro di Gene e Yacov”, ha dichiarato Balls.

OPPORTUNITA’ SUI MERCATI EMERGENTI – “Con Gene e Yacov ci assicuriamo due straordinari professionisti, che andranno ad arricchire le nostre competenze in fatto di analisi macroeconomica globale e di gestione di portafogli dei mercati emergenti. La loro profonda esperienza rafforzerà il processo d’investimento di Pimco, aiutandoci a cogliere le opportunità d’investimento che ravvisiamo per i nostri clienti nei mercati emergenti”, ha dichiarato Dan Ivascyn, managing director e group chief investment officer di Pimco. Ivascyn ha inoltre aggiunto: “Pimco continuerà a usare le proprie notevoli risorse per assumere i migliori talenti del settore a livello globale. Quest’anno abbiamo già assunto più di 130 nuovi dipendenti, compresi 14 gestori e altri 20 professionisti dell’investimento in diversi ambiti, tra cui investimenti alternativi, analisi clienti, titoli ipotecari, immobiliare e analisi macroeconomica”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: più liquidi e flessibili con i bond

Investimenti, obbligazioni: le prospettive sui rendimenti dei Treasury

Investimenti, occhio ai colli di bottiglia

NEWSLETTER
Iscriviti
X