Jupiter lancia un fondo absolute return

A
A
A
di Chiara Merico 20 Luglio 2016 | 12:13
Il prodotto punta a generare un rendimento assoluto in un periodo di tre anni, indipendentemente dalle condizioni di mercato, investendo a livello globale.

IL LANCIO – Jupiter Asset Management amplia la propria gamma di fondi con il lancio della sicav Jupiter Global Absolute Return. In qualità di sotto-fondo della sicav Jupiter Global fund, il nuovo fondo absolute return punta a generare un rendimento assoluto in un periodo di tre anni, indipendentemente dalle condizioni di mercato, investendo a livello globale. Il fondo sarà gestito da James Clunie, a capo delle strategie absolute return di Jupiter. Nei suoi 27 anni di carriera nella gestione degli investimenti, James Clunie si è costruito una solida reputazione nella gestione di strategie long/short. Ha gestito una strategia absolute return globale di successo da 433mila euro in una unit trust UK in Jupiter dal suo ingresso nella società a settembre del 2013, sovraperformando il benchmark del fondo di oltre il 10% in questo intervallo di tempo. Prima di entrare in Jupiter, Clunie gestiva un fondo UK long/short così come svariati fondi UK long-only. Clunie è principalmente un investitore di tipo bottom-up e utilizza una combinazione di analisi fondamentale e quantitativa per la costruzione dei suoi portafogli, facendo uso di screening quantitativi per identificare le potenziali occasioni di titoli long e short. Sebbene monitori il contesto macroeconomico e utilizzi un’analisi top-down per contribuire alla mitigazione dei rischi, il suo processo di investimento) non è guidato da considerazioni macro.

CERCARE VANTAGGI INFORMATIVI E COMPORTAMENTALI – James Clunie, gestore del fondo Jupiter Global Absolute Return, ha affermato: “Dal mio punto di vista, investire con successo significa rintracciare vantaggi informativi e comportamentali: guardo a comprendere l’ecologia del mercato, le distorsioni emotive e comportamentali e le anomalie che esse possono creare. Ho esperienza accademica e pratica per quanto riguarda lo short selling dei singoli titoli azionari e credo che sia proprio questa l’area in cui posso contribuire a portare valore agli investitori“. Clunie è anche professore onorario all’Università di Edinburgo e ha conseguito un dottorato di Ricerca sullo short selling, pubblicando libri e saggi accademici sul tema. Ha inoltre prestato servizi di consulenza alla Banca Mondiale e tenuto lezioni alla SWUFE, una delle università cinesi di riferimento per lo studio dell’economia e della finanza. Andrea Boggio, head of Italy di Jupiter Asset Management, ha affermato: “La base clienti internazionale di Jupiter è in crescita e siamo lieti di ampliare la nostra offerta di prodotti per andare incontro a questa domanda. James Clunie è un gestore dal talento eccezionale e crediamo che questa sia un’ottima opportunità per gli investitori per accedere a una strategia absolute return di successo.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Jupiter AM, debutto a stelle e strisce

Bezalel (Jupiter AM): “La deflazione sta conquistando il mondo”

Il 2020, l’anno della sostenibilità

NEWSLETTER
Iscriviti
X