Lyxor: “Il boom dei fondi Ucits alternativi continuerà ancora”

A
A
A
di Andrea Telara 1 Agosto 2016 | 10:10
I prodotti del risparmio gestito armonizzati che replicano le strategie degli hedge fund hanno registrato flussi record negli ultimi anni. Ma la crescita sembra lontana dal capolinea.

CRESCITA SENZA SOSTA – I fondi Ucits alternativi hanno riscosso molto successo tra gli investitori europei nel corso dell’ultimo anno, facendo registrare, secondo i dati Morningstar, una raccolta netta di nuovi capitali pari a 70 miliardi di euro nel 2015 (+30% rispetto al 2014). Nonostante la flessione delle masse degli hedge fund registrata a livello globale nel primo trimestre (-13 miliradi), gli Ucits alternativi in Europa sono stati interessati da importanti afflussi che sono passati in qualche modo inosservati. Quella degli Ucits alternativi è di fatto l’unica classe di attività ad aver beneficiato di una raccolta positiva in Europa quest’anno, con afflussi per 3,6 miliardi di euro a marzo, che hanno portato a 7,7 miliardi il dato cumulativo per il primo trimestre. Il forte interesse per gli Ucits alternativi appare in evidente contrasto con i deflussi subiti dalle asset class tradizionali: i fondi comuni azionari hanno registrato in Europa disinvestimenti per 20 miliardi di euro mentre per i fondi obbligazionari i deflussi sono stati pari a quasi 13 miliardi nel primo trimestre. Secondo gli esperti di Lyxor, l’attuale tendenza degli Ucits alternativi è destinata a continuare e questo settore del risparmio gestito dovrebbe e la cresscita degli asset di questi prodotti dovrebbe continuare  a un tasso del 20-30% nei prossimi due-tre anni. La piattaforma dedicata ai fondi Ucits alternativi di Lyxor ha raggiunto oggi una dimensione di 2 miliardi di dollari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Lyxor Etf: i gestori azioni attivi “vincono” nel primo semestre

Lyxor Etf si rafforza con Pisani

Lyxor quota 3 etf sui Treasury americani

NEWSLETTER
Iscriviti
X