MoneyFarm, “rischio Italia” sotto controllo

A
A
A

Il referendum sulla riforma costituzionale in Italia si sta evolvendo in maniera simile al referendum inglese sulla Brexit dello scorso giugno, spiega il gestore Marco Jean Aboav.

Chiara Merico di Chiara Merico15 settembre 2016 | 08:30

SEGNALI DI NERVOSISMO – Settembre mostra i primi segnali di nervosismo degli investitori. L’aumento repentino dei tassi governativi e, al contempo, le perdite che stanno interessando l’azionario riflettono, secondo alcuni, il nervosismo che viene dal possibile rialzo dei tassi della FED entro fine anno, secondo altri, gli effetti di una possibile correzione tecnica, visto che dal referendum sulla Brexit tutte le asset class sono in positivo, spiega Marco Jean Aboav, macro portfolio manager in MoneyFarm. L’unica certezza che abbiamo nei prossimi mesi è il referendum sulla riforma costituzionale in Italia, e le sue possibili implicazioni politiche ed economiche a livello italiano ed europeo. Un evento che a nostro avviso si sta evolvendo in maniera simile al referendum inglese sulla Brexit dello scorso giugno e che per questo va monitorato. Al momento i sondaggi non danno per scontata la vittoria del sì alle riforme ma l’importante non è tanto l’esito del referendum, quanto l’essere pronti ad affrontare qualsiasi tipo scenario.

PAROLA D’ORDINE: DIVERSIFICAZIONE – Ancora una volta sarà la diversificazione il migliore strumento per affrontare un contesto incerto e proteggere i risparmi. A nostro avviso, i rischi derivanti dall’esito del referendum sono di gran lunga più alti dei ritorni possibili, per questo abbiamo deciso di ridurre considerevolmente il “rischio Italia” nel reddito fisso, soprattutto per le scadenze piu’ a breve. Va ricordato che nel 2008 e nel 2011 il rendimento dei titoli di Stato italiani a due anni era rispettivamente del 4.5% e del 4.8%, ed oggi invece è negativo. Certamente un contesto diverso da quello attuale, ma la storia ci permette di capire meglio cosa può succedere se il mercato dovesse affrontare qualcosa di inaspettato. Le nostre analisi di scenario ci mostrano inoltre che in caso di shock (abbiamo simulato un movimento al rialzo di 150 punti base nel decennale italiano) le nostre esposizioni verrebbero penalizzate in maniera rilevante; è veramente difficile pensare che il decennale italiano possa scendere di un ulteriore 100 punti base dai valori attuali. Riteniamo quindi sia importante incrementare maggiormente la diversificazione a livello europeo per i prodotti governativi del reddito fisso a basso rischio e quella a livello globale per i prodotti governativi con scadenze maggiori. I prossimi mesi saranno ricchi di eventi importanti. Ma gli investitori che possono contare su una solida strategia di medio-lungo termine non avranno da temere, conclude Aboav.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Poste Italiane, la consulenza diventa tecnologica

MoneyFarm alla conquista della Germania

Rendiconti Mifid 2, cara Consob ti scrivo

Moneyfarm cresce in Germania con Vaamo

Banca Sella e Moneyfarm lanciano Sella Evolution

Moneyfarm acquista il personal banker robot

Moneyfarm premiata da Ascosim per l’innovazione

Satispay, Credimi, Moneyfarm e altre fintech finiscono in Parlamento

Mifid 2: un’occasione da non sprecare

Moneyfarm lancia una app anche per Android

Un premio all’internazionalizzazione per Moneyfarm

Moneyfarm all’Italian Innovation Day di Tokyo

Nuova app per Moneyfarm

Moneyfarm lancia la nuova app per gestire da mobile gli investimenti

Moneyfarm scelto da Uber per offrire consulenza finanziaria e pensione integrativa ai suoi autisti

Pensione agli autisti Uber? Ci pensa Moneyfarm

Il Fintech va a braccetto con le banche. E’ questa la fase 2 immaginata dai player italiani

E’ in edicola il nuovo numero di iFinance

MoneyFarm esce dall’albo delle sim

Moneyfarm si aggiudica l’UK-Italy Business Awards

Moneyfarm riceve l’UK-Italy Business Awards

Moneyfarm lancia la prima gestione patrimoniale per tutti

MoneyFarm: 2017, un anno interessante

MoneyFarm saluta tre ingressi

Il miglior consulente indipendente d’Italia è digitale

MoneyFarm: come gestire il rischio

Allianz diventa socio di minoranza in MoneyFarm

Allianz mette un piede in MoneyFarm: comprata quota di minoranza

Allianz entra in MoneyFarm

Rivoluzione Fintech: dall’Italia alla Gran Bretagna, il nuovo volto della finanza

Moneyfarm cresce ancora: ora i collaboratori sono 60

Sistemi di pagamento, banche e Fintech: il mercato italiano

La rivoluzione del FinTech secondo MoneyFarm

Ti può anche interessare

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 31/05/2019

La rubrica del risparmio gestito. ...

Weil (Janus Henderson): “Le nostre strategie per crescere ancora”

Il ceo della casa di gestione internazionale ha incontrato la stampa a Londra parlando del futuro de ...

La nuova Anima di Arca

Per Milano Finanza, Bper e Popolare di Sndrio lavorano per valorizzare la loro contrllata Arca Sgr. ...