Pioneer, Macquarie in pole position

A
A
A
di Chiara Merico 3 Ottobre 2016 | 09:02
Sul tavolo anche l’offerta dei francesi di Amundi e quella di Poste Italiane: l’a.d. del gruppo, Francesco Caio, giovedì scorso ha incontrato i vertici di UniCredit a Milano.

AUSTRALIANI IN POLE – Ci sarebbe il gruppo australiano Macquarie in prima fila per l’acquisto di Pioneer, la società di risparmio gestito messa in vendita dalla controllante UniCredit. Secondo quanto rivela il CorrierEconomia, la cessione della società dovrebbe ridurre considerevolmente l’importo dell’aumento di capitale dell’istituto di piazza Gae Aulenti, in programma al più tardi per la prossima primavera: dall’operazione di cessione la banca conta di ricavare una cifra tra 3 e 4 miliardi di euro.

PARTITA A TRE – Al momento sono tre le offerte più rilevanti: quella degli australiani, attratti dalla riconoscibilità del marchio Pioneer sui mercati anglosassoni, quella dei francesi di Amundi e quella “nostrana” delle Poste di Francesco Caio. Quest’ultimo giovedì scorso, il 29 settembre, ha incontrato i vertici di UniCredit a Milano: secondo indiscrezioni nel corso dell’incontro si sarebbe proprio discusso dei dettagli dell’offerta.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X