Comgest compie 30 anni. Italia al centro delle strategie di crescita

A
A
A

Il managing director Laurent Dobler ha incontrato oggi a Milano la stampa finanziaria per spiegare il modello gestionale e gli obiettivi della sua società, player indipendente specializzato nella gestione azionaria growth.

Marco Muffato di Marco Muffato4 ottobre 2016 | 13:59

STORIA CHE CONTINUA Comgest, l’asset manager indipendente e internazionale con una forte specializzazione nella gestione azionaria quality growth, giunge al traguardo dei trent’anni di attività. E fa il punto sul suo cammino in un incontro con la stampa finanziaria oggi a Milano.La società gestisce oggi 20,7 miliardi di euro di asset under management (dati al 30 giugno 2016) e si avvale dell’apporto di uno staff di oltre 130 esperti di 20 nazionalità, che operano dal quartier generale di Parigi e dalle sedi di Dublino, Hong Kong, Tokyo, Singapore e Boston.
La cultura di impresa originaria è tuttora basata su due pilastri: da una parte, una governance che valorizza l’indipendenza e la partecipazione all’azionariato della gran parte dei dipendenti, dall’altra, la scelta di focalizzarsi sulle strategie di investimento dove pensa di saper portare valore aggiunto in termini di performance aggiustata per il rischio.

Queste premesse hanno determinato stabilità e coesione nel team di gestione, una bassa rotazione del personale e a una gamma di strumenti che spesso hanno dato soddisfazione agli investitori. Diversi fondi di Comgest (16 dei quali sono autorizzati in Italia) hanno un rating Morningstar pari a 4 o 5 stelle. “In Comgest”, afferma Laurent Dobler (nella foto a destra), managing director, portfolio manager e azionista di più lungo corso di Comgest, “è oggi presente la terza generazione di azionisti, ma la cultura aziendale e l’approccio al business sono gli stessi di 30 anni fa.
Chi investe nei nostri fondi è consapevole che per noi ‘approccio di lungo termine’ e ‘gestione di qualità’ sono vere proprie parole d’ordine, non evanescenti termini di marketing. Il nostro modello aziendale è costruito proprio per arrivare a questi obiettivi”.
 
FOCUS SULLE SOCIETA’ NON SULLE MACRO AREE – Guardando alle peculiarità nella gestione dei portafogli, Comgest è caratterizzata da un approccio che si propone di selezionare le società di comprovata qualità con solide prospettive per una crescita sostenibile. Sin dalla fondazione la società ha adottato un approccio agli investimenti a lungo termine, con una gestione bottom-up senza vincoli di benchmark, condotto da team di specialisti di esperienza che lavorano in team.
A questo proposito, Wojciech Stanislawski, gestore sui Paesi Emergenti con più di 22 anni di esperienza nella società, sottolinea come “Gestori e analisti dei diversi team di investimento sono anche azionisti della società e si comportano di conseguenza, guardando a obiettivi di gestione di lungo periodo e a risultati di lungo termine. Una consistente parte del tempo dei nostri gestori è dedicata alla ricerca sui singoli titoli”.
 
L’IMPORTANZA DEL NOSTRO MERCATO – Infine Gabriella Berglund (nella foto a sinistra)responsabile per il mercato italiano, ha affermato che “L’Italia è un Paese strategico per lo sviluppo europeo di Comgest. L’interesse che i nostri strumenti ricevono dagli investitori italiani è sempre più elevato e la crescita, nel corso degli ultimi due anni, è consistente. Gestiamo oggi 500 milioni di euro per conto di investitori italiani (Comgest ha come maggiore collocatore la rete di FinecoBank. N.d.r.) grazie alla presenza costante sul campo. Dai dati di raccolta si evince che gli investitori italiani hanno mostrato interesse sia per i fondi sui Paesi sviluppati che per quelli sugli emergenti”. 
 

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Comgest, nuove nomine per rinforzare il team investimenti

Borse, le azioni vincenti del 2019

Comgest, un 2018 da Oscar

Comgest: Giappone, la chiave rimane lo stock-picking

Comgest: le opportunità in Europa al di là del rallentamento

Comgest sceglie l’analista Hyuga

2017 da record per Comgest

Il Comgest Growth Greater China cambia nome in Comgest Growth China

Comgest: emergenti, la Cina continua a guidare i cambiamenti

Comgest: i venti di ripresa in Europa arrivano anche Oltremanica

Comgest: Cina, Brasile e Sudafrica guidano i listini

Comgest rafforza il team Asia con Chen

Comgest: la crescita degli utili traina i listini globali

Comgest rafforza il team Esg con Voravong

Comgest, Aum record nel 2016

Comgest premiata di nuovo per le strategie Sri

Comgest lancia la versione euro hedged della strategia sull’azionario giapponese

Comgest: growth vs.value, dietro il dibattito fondamentali fragili

Comgest: azionario emergente, lo Stock Connect è l’avvenimento cruciale

Comgest punta sugli Usa con la registrazione degli uffici presso la Sec

Comgest: in Europa torna l’appetito per il rischio

Comgest: emergenti, troppo presto per il bull market

Comgest: il Brasile va verso Rio tra incertezza e speranza

Comgest: sul Giappone il pessimismo è eccessivo

Stanislawski (Comgest): “L’India attrae gli investitori”

Comgest, tra i mercati emergenti attenzione al Brasile

Comgest: Giappone, ecco come avere rendimenti nel 2016

Comgest, Usa: mercato azionario sotto i riflettori

Cina, le ragioni del rimbalzo di ottobre

Comgest, Cosserat sarà il nuovo Ceo

Comgest, l’innovazione spinge l’azionario in un contesto in perdita

Comgest: la soluzione flessibile azionaria che punta agli emergenti

Classifiche BLUERATING, Comgest brilla con gli azionari Asia Pacifico

Ti può anche interessare

Salone del Risparmio, Pictet AM: “La sfida delle città del futuro”

Salone del Risparmio, Pictet AM: “La sfida delle città del futuro” In occasione della d ...

Fondi, top e flop del 15/10/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Tikehau Capital, AuM in crescita

Al 30 settembre del 2018 le masse in gestione si attestano a 15,9 miliardi di euro, con un increment ...