Neuberger Berman: azionario Usa, gli scenari del dopo voto

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 5 Ottobre 2016 | 08:10
Può sembrare un’idea semplicistica ma alla fine le elezioni tendono ad essere di stimolo al mercato azionario, fa notare Joe Amato.

IMPATTO IMPREVEDIBILE – Non è facile prevedere l’impatto che avranno le elezioni presidenziali americane. Se stiamo alle statistiche, negli ultimi 8 mandati presidenziali il primo anno di presidenza ha portato l’S&P 500 al rialzo con performance davvero robuste, con una crescita media del 20% ed in altri casi superiore al 30%, fa notare Joe Amato, chief investment officer Equities di Neuberger Berman. Soltanto nel 2001, durante la bolla tecnologica, l’anno ha chiuso in negativo. Questa tendenza positiva potrebbe in parte derivare dal fermento che precede le elezioni oppure dalla riduzione dell’incertezza politica o ancora semplicemente da un pizzico di ottimismo legato all’inizio di un nuovo mandato. Può sembrare un’idea semplicistica ma alla fine le elezioni tendono ad essere di stimolo al mercato azionario.

PERCEZIONE NEGATIVA – E questa volta sarà diverso? La preoccupazione principale è la percezione negativa da parte degli elettori sia di Hillary Clinton sia di Donald Trump, che hanno i rating sfavorevoli più alti di ogni altro candidato presidente nella storia contemporanea. Indipendentemente da chi sarà eletto, la rabbia residua del partito uscito perdente potrebbe intensificare uno stallo già consolidato. Questo si lega alle prospettive di uno stimolo fiscale, idealmente nella forma di nuova spesa per le infrastrutture o di un accordo per il rimpatrio degli utili societari. Restiamo scettici su quest’ultimo fronte e riteniamo che i politici potrebbero fare affidamento sul denaro facile reso possibile dalla Federal Reserve per salvarli insieme al resto dell’economia. Se a Washington non ci saranno grandi manovre, pare plausibile che il Pil resti incagliato al 1-2% per il prossimo anno. Una crescita del genere, esigua, naturalmente non è di grande sostegno per il comparto azionario. Abbiamo rivisto al ribasso il nostro giudizio sull’azionario statunitense per i prossimi 12 mesi per un insieme di ragioni: valutazioni care, tassi d’interesse che riteniamo si alzino di poco e la volatilità che si accompagna alla stagnazione degli utili. Saremmo tentati di minimizzare gli effetti delle elezioni presidenziali, cambiare canale e concentrarci esclusivamente sui fondamentali che di certo influenzano i mercati. Ma c’è un momento in cui lo scontro elettorale e i probabili stalli pesano sulle attese degli utili futuri e sul trend di crescita. Il mio “passaggio dell’Ave Maria” (nel football americano è un tipo di passaggio molto lungo e quasi senza speranze) è che queste elezioni smuoveranno le cose tanto da far lavorare i politici insieme, almeno per un po’ di tempo, per far fronte ai problemi, conclude Amato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Neuberger Berman, un nuovo fondo rispettoso di criteri ESG

Fondi di investimento: Neuberger Berman, nuovo comparto per volare sulle valute

Gestori in vetrina – Neuberger Berman

Tre nuovi fondi obbligazionari per Neuberger Berman

Neuberger Berman a forza 6 sull’obbligazionario

Asset Alloction: il gestore spiega l’impatto di un rating “basso”

Neuberger Berman si rafforza con Salato

Da Neuberger Berman un fondo sulla nuova mobilità

Neuberger Berman: pensare (veramente) a lungo termine

Neuberger Bergman, arriva il fondo Clo Income

NB Aurora prende il 44,5% di Fondo Italiano di Investimento

L’american dream non è morto

Neuberger Berman in tour per i consulenti

Private equity, Neuberger Berman acquista le quote del Fondo Italiano d’Investimento

Neuberger Berman opererà come private fund manager in Cina

NB Academy, al via il roadshow di Neuberger Berman

Neuberger Berman: attenti a non avere portafogli troppo poco diversificati

NB Renaissance Partners raggiunge il target per il fondo NB Renaissance Partners (Annex) SCSp

Neuberger Berman: la Fed non porterà via la coppa del punch dal tavolo

Neuberger Berman lancia un comparto sulle strategie decorrelate

I fondi di Neuberger Berman entrano nella rete di Sol&Fin

Coppia di prodotti alternativi da Neuberger Berman

Neuberger Berman: cosa accadrà dopo il voto olandese?

Neuberger Berman: azionario Usa, prospettive positive

Nuovo fondo obbligazionario per Neuberger Berman

Neuberger Berman: pro e contro della vittoria di Trump

Neuberger Berman amplia la sua offerta multi-asset

Neuberger Berman: Trump, quello che i mercati temevano

Neuberger Berman lancia il fondo Global High Yield Bond

Neuberger Berman, Turchia: rischi di un un ribasso del rating

Brexit, Neuberger Berman: “Il danno sarà limitato”

Neuberger Berman, il mercato immobiliare quotato ha potenzialità di rialzo

Neuberger Berman: i titoli europei possono essere una buona fonte di valore

Ti può anche interessare

La Française, Gurzal: “I bond subordinati sono un’opportunità da sfruttare”

Il settore delle obbligazioni subordinate è forse quello con più pregiudizi, anche a causa della c ...

Invesco, ecco il nuovo cio

Invesco ha recentemente annunciato che Stephanie Butcher, European Equity Fund Manager, prenderà il ...

Candriam, un fondo per l’economia circolare

CANDRIAM annuncia oggi il lancio del Fondo CANDRIAM SRI Equity Circular Economy. Il concetto di econ ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X