JP Morgan AM: quei fattori tecnici che trainano l’obbligazionario

A
A
A
di Maria Paulucci 6 Ottobre 2017 | 10:59
Nuovo bollettino obbligazionario a cura del team Global Fixed Income, Currency and Commodities Group di JP Morgan Asset Management.

Nuovo bollettino obbligazionario settimanale a cura del team Global Fixed Income, Currency and Commodities Group di JP Morgan Asset Management. In sostanza, gli esperti di JP Morgan AM sottolineano come, con i fondamentali solidi e le valutazioni che sembrano più tirate, i fattori tecnici si confermino una delle principali forze trainanti dei mercati obbligazionari globali. Con quali implicazioni per gli investitori obbligazionari? “Gli impulsi di carattere tecnico continuano a trainare i mercati obbligazionari, con solidi flussi trasversali nei settori obbligazionari, in particolare nel credito. La continua espansione del bilancio delle banche centrali tiene a freno i tassi privi di rischio e contrae gli spread degli attivi rischiosi”.

“Quest’espansione”, proseguono, “dovrebbe proseguire fino alla metà del 2018, dato che l’alleggerimento del bilancio della Federal Reserve sarà inizialmente compensato dagli acquisti di Bce e Banca del Giappone. Restiamo positivi sul rischio nell’universo obbligazionario. Con tassi reali compressi e classi di attivo prezzate ai massimi, riteniamo che il contesto favorisca le opportunità relative value. Preferiamo aggiungere carry con prudenza fino a quando gli indicatori anticipatori non segnaleranno un aumento molto più rapido dell’inflazione o un rallentamento della crescita”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti