Consultinvest: utili USA, un trimestre di pausa prima del rilancio?

A
A
A

Nelle ultime settimane il momentum positivo del mercato azionario è andato calando, spiega una nota della società guidata da Maurizio Vitolo.

Chiara Merico di Chiara Merico24 ottobre 2017 | 09:33

MOMENTUM POSITIVO IN CALO – Nonostante i diversi record messi a segno dal mercato azionario USA nelle ultime settimane il momentum positivo del mercato azionario è andato calando, spiega una nota di Consultinvest. In effetti anche da qualche settimana le stime degli analisti sugli utili del III trimestre 2017 e gli stessi dati riportati dalle aziende (che per ora solo un 20% del totale, ma che con la settimana del 23 ottobre saliranno al 58%), hanno registrato incrementi positivi, ma in calo rispetto al II trimestre, interrompendo un percorso di crescita sequenziale iniziato lo scorso anno. Dai numeri pubblicati la scorsa settimana sembra infatti che la dinamica degli utili per azione (EPS) sia entrata in una fase di temporanea flessione. In particolare i numeri riportati dalle banche, pur avendo battuto le stime, e del settore industriale (in particolare dalla General Electric) hanno contribuito a frenare la crescita degli EPS complessivi visti finora. Questi sono passati da una stima che ad agosto li vedeva sopra la +5% a/a (anno su anno) ad un valore che oggi pone sotto il 2% gli EPS blended, ossia la composizione degli EPS di chi ha riportato con le attuali stime degli analisti per le società che non hanno ancora riportato.

SETTORI SU E GIU’ – In questo trimestre infatti ben 5 settori hanno mostrato una crescita negativa rispetto allo stesso periodo del 2016, guidati dai finanziari (-10%), dalle utilities (-5%) e dagli industriali (-3,3%), mentre ci sono 6 settori con performance positive guidate da energia (+120% – ma in un troppo facile confronto rispetto all’annus horribilis del 2016), info tech (+9%) e immobiliare (+6%). Al contrario l’andamento dei ricavi rimane positivo e in leggera crescita con un tasso al di sopra del +5% che si posiziona su livelli leggermente migliori rispetto a quanto visto nei trimestri appena trascorsi. Il sospetto è allora che la dinamica degli EPS del III trimestre 2017 possa vedere una pausa prima di sperimentare una solida ripresa. Così almeno si aspettano gli analisti (anche sulla base di indicazioni aziendali positive) che proiettano EPS in crescita a tassi da doppia cifra già a partire dal IV trimestre 2017 (sopra il 10% e in grado di far segnare al 2017 un complessivo +9%) per poi rimanere tali anche nei due trimestri successivi e con anche i ricavi in progressione positiva sopra al 5%. Questa ripresa nelle aspettative pare essere giustificata dal fatto che ci si aspetta un buon dato di GDP USA per il IV trimestre, dal fatto che il dollaro si è ulteriormente indebolito durante l’estate ma anche e soprattutto in ottica 2018 che si confida in una accelerazione nella riforma fiscale e in una FED che non dovrebbe spingere molto al rialzo i tassi d’interesse reali. Riforma fiscale che ha visto crescere le probabilità di successo negli ultimi giorni con una spinta che per l prima volta vede Trump e partito repubblicano essere più allineati. Tale riforma è infatti uno dei temi meno politicamente controversi, soprattutto per quanto potrebbe riguardare il nuovo codice fiscale per le aziende USA dove are possibile arrivare ad una sensibile riduzione dei carichi fiscali e al possibile rimpatrio degli utili detenuti all’estero che rientrando risulterebbero molto adatti ad aumentare i buyback societari e quindi anche la misura degli EPS.

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bluerating Awards 2018, ecco le dodici reti in gara

Onda rosa, Santecchia d.g. di Consultinvest

Consultinvest ancora in rosso

Consultinvest: tensioni commerciali e geopolitiche, il rischio di un rallentamento dell’economia mondiale

Consultinvest: soluzioni efficienti per un approccio multibrand di nuova generazione

Consultinvest: Cina e USA sospendono le ostilità commerciali

Le fake news che inquinano i mercati

Lasciate che i piccoli advisor vengano a me

Una nuova crisi nei Subprime?

Consultinvest sulla strada della Vittoria

Mercati, il grande singhiozzo

Consultinvest: nuovi e vecchi rischi per un 2018 positivo

Consultinvest: gli investimenti socialmente responsabili, moda o cambiamento strutturale?

Consultinvest: crescita italiana bene, ma si deve fare di più e in fretta

Consultinvest: perché preferire un approccio flessibile

Consultinvest: un 2017 con importanti risultati sull’azionario ma con oscillazioni valutarie

Consulenti, radiato un ex Consultinvest e Banca Generali

Il crowdfunding galeotto dei sospesi ex Consultinvest

La Consob colpisce a Macerata: radiato ex Consultinvest

Consultinvest: la Cina a caccia dello shadow banking

Consultinvest: guardare al futuro per creare valore

ITForum Milano / Vitolo (Consultinvest): noi presenti con sgr e sim

Consultinvest: evasione ed economia sommersa, un quadro (ufficiale) della situazione

Consultinvest: “Una panoramica sui fondi sovrani”

Consultinvest: buone e cattive notizie sull’Italia

Consultinvest: il ritorno dell’alpha e delle strategie attive

Consultinvest: i fondi market neutral, leggere bene l’etichetta

Consultinvest: gli standard di presentazione della performance GIPS

Consultinvest: uragani, non una buona notizia per i bond Usa

Consultinvest: i Paesi di frontiera, cosa sapere e come operare

Consultinvest si tinge di rosso

Consultinvest: euro dollaro a fine corsa?

Consultinvest: il fondo sovrano norvegese e i suoi rendimenti enormi

Ti può anche interessare

Sorgente Sgr, ricorso in appello contro le multe Consob

Il procedimento Consob deriva dall’attività ispettiva di Banca d’Italia del 2016. ...

Fidelity lancia i fondi a commissione variabile

La società ha adottato un nuovo modello di pricing per 10 prodotti azionari già esistenti, i cui c ...

Pictet, il fondo va in città

Al via il nuovo fondo tematico Pictet-SmartCity ...