Comgest: Cina, Brasile e Sudafrica guidano i listini

A
A
A

A livello settoriale le performance migliori sono state registrate dai materiali, dall’energia, dalle telecomunicazioni e dai finanziari mentre i settori dei beni voluttuari, sanitari e industriali sono rimasti indietro.

Chiara Merico di Chiara Merico25 ottobre 2017 | 16:58

SCIA POSITIVA – L’indice MSCI Mercati Emergenti continua sulla sua scia positiva, cerescendo di un ulteriore 2,2% (nella valutazione in dollari) durante lo scorso mese di agosto, spiega Wojciech Stanislawski, gestore del Comgest Growth Emerging Markets. Di recente Corea, India e i Paesi della penisola Araba hanno rallentato, mentre Cina, Russia, Brasile e Sud Africa hanno registrato solide performance. A livello settoriale le performance migliori sono state registrate dai materiali, dall’energia, dalle telecomunicazioni e dai finanziari mentre i settori dei beni voluttuari, sanitari e industriali sono rimasti indietro. Nel complesso, i risultati del secondo trimestre dell‘anno per molte delle società che abbiamo in portafoglio si sono dimostrati positivi. Inner Mongolia Yilii, la più grande azienda agricola per la produzione lattiera in Cina, ha ottenuto risultati che hanno superato le aspettative e battuto i concorrenti, conquistando quote di mercato e vedendo così il prezzo delle azioni salire del 15,3% (in dollari). Il livello di richieste ha continuato a recuperare, particolarmente nelle città di terzo e quarto livello e nei prodotti ad alto margine e nello yogurt, mentre i costi del latte rimangono bassi. La società ha lanciato dei nuovi prodotti popolari, migliorando così la penetrazione nel mercato del latte UHT dall 1,3% dell’anno precedente a 78,5%.

I MERCATI – In Brasile, BRF, uno dei più grandi produttori di proteine del mondo, è cresciuto del 14,4% (sempre nel computo in dollari), numeri che suggeriscono che alcune delle tendenze che avrebbero indotto un recupero stanno iniziando a dare risultati. La conferma di una svolta nel ciclo di redditività, un aumento della quota di mercato, minori costi di produzione, la crescita della rete di distribuzione, un margine EBIT (reddito operativo aziendale) di 130 punti base e un messaggio positivo dalla gestione nella pubblicazione dei risultati sono tutti elementi incoraggianti.Al contrario, il fornitore di software indiano, Infosys, ha registrato una flessione del 5,1% (in dollari) a seguito di questioni riguardanti la gestione rinnovata e gli azionisti, suscitando speculazioni su una divergenza di opinioni sulla gestione dell’azienda e le modalità di svilupppo. Il management è stato rivoluzionato e, da parte nostra, continuiamo a monitorare l’evoluzione da vicino. Vipshop, la più grande piattaforma di vendita flash online in Cina, ha riportato risultati deboli, con conseguente indebolimento del prezzo del titolo. La competitività dell’azienda è sempre più minacciata da Alibaba e JD, ed è riuscita a rispettare il suo obiettivo di crescita delle vendite del 28% fornendo sconti pesanti e maggiori livelli di finanziamenti, ora equivalenti al 20% del volume delle merci lorde (GMV). Il margine di profitto operativo è sceso dal 4,8% nel secondo trimestre del 2016 al 3,5% nello stesso periodo di quest‘anno. Nutriamo dubbi riguardo alla velocità con cui l’azienda si sta muovendo per migliorare le sue analisi dei dati. Crediamo che ci sia valore nel modello flash online della società, un canale per sgombrare il proprio inventario, specialmete ora che il prezzo delle azioni non conta quasi nessuna crescita e un derating multiplo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Comgest, nuove nomine per rinforzare il team investimenti

Borse, le azioni vincenti del 2019

Comgest, un 2018 da Oscar

Comgest: Giappone, la chiave rimane lo stock-picking

Comgest: le opportunità in Europa al di là del rallentamento

Comgest sceglie l’analista Hyuga

2017 da record per Comgest

Il Comgest Growth Greater China cambia nome in Comgest Growth China

Comgest: emergenti, la Cina continua a guidare i cambiamenti

Comgest: i venti di ripresa in Europa arrivano anche Oltremanica

Comgest rafforza il team Asia con Chen

Comgest: la crescita degli utili traina i listini globali

Comgest rafforza il team Esg con Voravong

Comgest, Aum record nel 2016

Comgest premiata di nuovo per le strategie Sri

Comgest lancia la versione euro hedged della strategia sull’azionario giapponese

Comgest: growth vs.value, dietro il dibattito fondamentali fragili

Comgest: azionario emergente, lo Stock Connect è l’avvenimento cruciale

Comgest punta sugli Usa con la registrazione degli uffici presso la Sec

Comgest: in Europa torna l’appetito per il rischio

Comgest compie 30 anni. Italia al centro delle strategie di crescita

Comgest: emergenti, troppo presto per il bull market

Comgest: il Brasile va verso Rio tra incertezza e speranza

Comgest: sul Giappone il pessimismo è eccessivo

Stanislawski (Comgest): “L’India attrae gli investitori”

Comgest, tra i mercati emergenti attenzione al Brasile

Comgest: Giappone, ecco come avere rendimenti nel 2016

Comgest, Usa: mercato azionario sotto i riflettori

Cina, le ragioni del rimbalzo di ottobre

Comgest, Cosserat sarà il nuovo Ceo

Comgest, l’innovazione spinge l’azionario in un contesto in perdita

Comgest: la soluzione flessibile azionaria che punta agli emergenti

Classifiche BLUERATING, Comgest brilla con gli azionari Asia Pacifico

Ti può anche interessare

Polizze, quanta distanza tra Europa e Regno Unito

Molte le differenze tra la legislazione britannica e quella del Vecchio Continente. ...

Gestori in vetrina – DWS

Gli asset manager si confrontano con il 2019 e con i temi forti del mercato. Intervista a Gianluca M ...

Fondi d’investimento, top e flop del 13/02/19

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...