Bilanci delle sim e delle sgr, ecco che cosa cambia

A
A
A
Maria Paulucci di Maria Paulucci 27 Ottobre 2017 | 09:53
Obiettivo, recepire il principio contabile Ifrs 9 “Strumenti finanziari” che dal primo gennaio sostituirà il vigente principio contabile Ias 39.

È aperta fino al 30 ottobre la consultazione sugli “aggiornamenti delle segnalazioni delle banche e degli altri intermediari bilancivigilati in relazione all’introduzione del principio contabile Ifrs 9 sugli strumenti finanziari e ulteriori interventi di modifica”. Lo ricorda la Banca d’Italia. Più nel dettaglio, spiega Bankitalia, il documento sottopone a consultazione le bozze di aggiornamento delle segnalazioni statistiche di vigilanza individuali e consolidate delle banche e degli altri intermediari vigilati finalizzate a recepire il principio contabile Ifrs 9 “Strumenti finanziari” – omologato con il Regolamento (UE) 2016/2067 del 22 novembre 2016 – che dal primo gennaio 2018 sostituirà il vigente principio contabile Ias 39.

L’adozione dell’Ifrs 9, spiega la Banca d’Italia, richiede modifiche – oltre che alle disposizioni di bilancio delle banche e degli altri intermediari vigilati, iscritti nell’elenco di cui all’articolo 106 del Tub, e dunque Imel, istituti di pagamento, sim ed sgr, che sono state oggetto di un documento di consultazione pubblicato a maggio – anche alle segnalazioni statistiche di vigilanzaQui tutti i dettagli.

Osservazioni, commenti e proposte possono essere trasmessi alla Banca d’Italia, servizio Regolamentazione e analisi macroprudenziale, divisione Bilanci e segnalazioni, all’indirizzo di posta elettronica certificata ram@pec.bancaditalia.it entro appunto il 30 ottobre. Chi non dispone di casella pec deve inviare copia cartacea delle sue osservazioni, commenti e proposte all’indirizzo Banca d’Italia, Servizio Regolamentazione e analisi macroprudenziale, Divisione Bilanci e segnalazioni, via Milano 53, 00184 Roma, e contestualmente una copia all’indirizzo servizio.ram.bilanci@bancaditalia.it.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Visco (Banca d’Italia): banche e fondi hanno retto bene alla crisi

Board Bce, l’Italia candida Panetta

Titoli di Stato, in aprile boom di acquisti dall’estero

Bankitalia: servono diplomazia e buon senso con l’Ue

Conto Arancio, mazzata di Bankitalia

Btp: che rivincita dopo il flop Italia

Carige, terremoto ai vertici

Capitali, 40 miliardi in fuga dall’Italia

Banche, calano le sofferenze. Ma attenzione ai titoli tossici

Fondi comuni, che stangata in dieci anni

Bcc a una svolta, dite la vostra sulla nuova vigilanza

Arbitro bancario, ecco le reti nel mirino

Tutela del risparmio, audizione di Visco (Bankitalia) al Senato

Bufera su Bsi in Italia

Ubi Banca e Bper salgono in borsa dopo nota Bankitalia

Social lending made in Italy, cosa dice la nuova (?) legge

Banca d’Italia pubblica le attese Disposizioni in tema di social lending

Sanzioni per banche e manager, più poteri a Bankitalia

Intermediari e rischi, Bankitalia accetta suggerimenti fino al 18 dicembre

Bankitalia: 20 società in amministrazione straordinaria

Remunerazioni top presso banche e sim, Bankitalia detta le scadenze

Intermediari in difficoltà, da Bankitalia la lista delle procedure di amministrazione straordinaria

Banche, Visco: la vigilanza sta seguendo “casi gravi ma non gravissimi”

C’è più oro nei forzieri di Via Nazionale

Banche in affanno, sei nuove procedure da inizio anno

Vigilanza sugli intermediari, Bankitalia si riorganizza

Visco (Bankitalia): necessaria crescita e unione piena

Bankitalia: il reddito delle famiglie calerà ancora

Banche, Visco ritocca le garanzie per i finanziamenti dalla Bce

Bankitalia, un faro sugli stipendi dei manager

Promotori finanziari, la spinta arriva dai depositi

Spending review: bye bye Isvap e Covip, arriva l’Ivarp

Fiduciarie, con la riforma nuove regole antiriciclaggio

NEWSLETTER
Iscriviti
X