Mifid 2, anche Old Mutual Global Investors assorbirà i costi di ricerca

A
A
A
di Chiara Merico 30 Ottobre 2017 | 09:56
A partire dal 3 gennaio 2018, per i fondi interessati dalla Mifid 2 la società si farà carico dei costi di ricerca.

L’ANNUNCIO – Alla vigilia dell’implementazione della Mifid 2, Old Mutual Global Investors – asset manager parte di Old Mutual Wealth, con oltre 41 miliardi di euro in gestione – ha confermato che assorbirà i costi della ricerca per i fondi interessati dalla direttiva, a partire dal 3 gennaio 2018. “Old Mutual Global Investors offre commissioni competitive sui fondi attivi, con un active share elevato, che offrono alpha”, ha commentato Warren Tonkinson, managing director di Old Mutual Global Investors, aggiungendo: “la ricerca esterna continua ad essere della massima importanza per la nostra società, supportando l’attività dei gestori volta a raggiungere buoni risultati di investimento. In ogni caso, non riteniamo che rimettere questi costi ai nostri clienti sia nel loro interesse. Di conseguenza, abbiamo deciso che a partire dal 3 gennaio 2018, per i fondi interessati dalla Mifid 2 la società assorbirà i costi di ricerca”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Old Mutual Global Investors cambia nome in Merian Global Investors

I fondi di Old Mutual Global Investors nella rete di Bnl Bnp Paribas

OMGI lancia in Italia la sua strategia sui CoCo bond

NEWSLETTER
Iscriviti
X