Jupiter Am: 2018, il cambiamento porterà opportunità

A
A
A
di Chiara Merico 19 Dicembre 2017 | 16:15
Per Alexander Darwall sembra improbabile che le condizioni d’investimento straordinariamente favorevoli che abbiamo visto negli ultimi anni – in particolar modo se pensiamo ai bassi tassi d’interesse – continuino ancora a lungo.

CONTENERE LE PRESSIONI – “È improbabile che le attuali condizioni di investimento favorevoli perdurino ancora a lungo, poiché i politici cercano di contenere le pressioni inflattive”, afferma Alexander Darwall, head of strategy, European Growth in Jupiter AM. Questo non significa, tuttavia, che Darwall sia pessimista circa la possibilità di generare rendimenti, infatti il gestore commenta che “questo è un periodo di cambiamento, e crediamo che il cambiamento porti con sé delle opportunità”.

LE PROSPETTIVE – Ci sembra improbabile che le condizioni d’investimento straordinariamente favorevoli che abbiamo visto negli ultimi anni – in particolar modo se pensiamo ai bassi tassi d’interesse – continuino ancora a lungo. I politici hanno segnalato che i tassi d’interesse dovranno aumentare all’aumentare delle pressioni inflattive. Inoltre, in Occidente le evidenti tensioni tra impresa e forza lavoro porteranno probabilmente a politiche meno business-friendly. Tuttavia, questo è un periodo di cambiamento, e crediamo che il cambiamento porti con sé delle opportunità. Ad esempio, c’è un cambiamento nella domanda dei consumatori in molti settori a livello globale. C’è un’accelerazione nella domanda di crociere rispetto alle alternative di turismo ‘classico’ continentale. Molte aziende di finanza alternativa – un’area strategica all’interno del nostro fondo – stanno rimpiazzando le banche tradizionali in un gran numero di attività precedentemente svolte internamente. Le società che si occupano di leasing, pagamenti digitali, finanziamenti non convenzionali e riscossione crediti sono esempi di questo tipo di attività finanziarie alternative in espansione dal momento che le banche tradizionali non riescono ad andare incontro alle nuove richieste dei consumatori e alle nuove regole. Altrove, la rivoluzione digitale dischiude nuove opportunità anche perché le attività di vendita al dettaglio tradizionali sono in ritirata. Anche se l’internet of things è ancora agli albori, ha già un impatto su quasi tutti i settori, dall’automazione nell’industria delle spedizioni alle prenotazioni nel settore turistico. Siamo certi che ci saranno ancora molti cambiamenti portati dalla rivoluzione della cyber security. Come sempre, ci saranno anche delle società vincenti in questo processo. Infine, il settore healthcare è un’area dove crediamo che emergeranno molte aziende vincenti a causa dei cambiamenti in atto nelle tecnologie e nella nuova regolamentazione. Ad esempio, la spinta nella sanità globale verso una riduzione dell’uso di antibiotici sta avvantaggiando quelle società specializzate in diagnostica di comprovata qualità che consentono trattamenti mirati, rispetto agli antibiotici ad ampio spettro. Quando gestiamo il nostro portafoglio, ci focalizziamo sempre di più sulle società che operano in un contesto favorevole per quel settore industriale e che hanno modelli di business solidi. Quando queste società sono competitive e di successo a livello globale, la ricompensa per l’investimento sarà proporzionalmente più grande. Non ci sono dubbi che le nuove opportunità si presenteranno da sole e siamo sicuri che il nostro processo d’investimento rimane adeguato.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il mondo si sta accorgendo (di nuovo) del Giappone

I governi controlleranno il debito grazie a politiche fiscali e monetarie

Investire per un mondo post-Covid

NEWSLETTER
Iscriviti
X