Ambrogi (Morgan Stanley IM): “Il nostro roadshow sui cambiamenti dirompenti”

A
A
A
di Andrea Telara 15 Gennaio 2018 | 11:06
Intervista al managing director e country head per l’Italia di Morgan Stanley Investment Management.

Disruptive Change, cambiamento dirompente. È questo il tema centrale scelto da Morgan Stanley Investment Management per il suo roadshow in programma dal 22 al 26 gennaio in diverse città italiane. Ne parla a BLUERATING Vttorio Ambrogi (nella foto), managing director e country head per l’Italia, oltre che responsabile Sud Europa e America Latina della società.

Perché avete scelto questo tema e qual è il suo significato?


Per Disruptive Change intendiamo tutte quelle trasformazioni epocali che hanno modificato il nostro modo di pensare e di agire rispetto al passato ma soprattutto quei cambiamenti dirompenti che hanno migliorato il nostro stile di vita. Abbiamo scelto questo tema, filo conduttore del roadshow, perché il nostro futuro sta cambiando e Morgan Stanley Investment Mangement ha dimostrato di avere flessibilità e capacità di adattamento nell’affrontare le varie fasi e condizioni dei mercati finanziari, avverse e favorevoli. Questa capacità è una componente essenziale della filosofia di investimento nelle nostre migliori strategie.

Può fare qualche esempio dei cambiamenti epocali di cui parlate?

Il nostro team di ricerca su Disruptive Change ha identificato cinque cambiamenti epocali che potrebbero influenzare il nostro futuro: l’apprendimento automatico, i veicoli a guida autonoma, la realtà aumentata (o realtà mediata dall’elaboratore, n.d.r.), la blockchain in ambito finanziario e le Crispr (Clustered Regularly Interspaced Short Palindromic Repeats, n.d.r.) ovvero le “brevi ripetizioni palindrome raggruppate e separate a intervalli regolari” in ambito medico.
Si tratta di un nuovo metodo di ricerca genetica che consente di individuare segmenti specifici di Dna in modo da poterli sostituire o eliminare.

A chi si rivolge il vostro roadshow e come si articolerà?

Si rivolge a tutti i clienti professionali: private banker
e consulenti finanziari. Concentreremo gli eventi nella settimana dal 22 al 26 gennaio e toccheremo 5 città principali: Torino, Roma, Milano, Napoli
e Padova. Avremo come primo relatore Stan DeLaney, il nostro ricercatore del team US Growth
sul tema Disruptive Change, che introdurrà i cambiamenti epocali che si stanno affacciando sul mercato e come sia diventato importante identificare le opportunità di investimento che nascono da essi per riconoscere le “grandi idee” in grado di generare valore nel medio-lungo termine. Seguiranno poi gli interventi di Kristian Heugh, gestore del fondo Global Opportunity, Jim Caron, gestore del Global Fixed Income Opportunity e Andrew Harmstone, strategist del Global Balanced Risk Control. Le iscrizioni sono già aperte sul nostro sito web.

Come si può creare valore dai Disruptive Change?

Siamo in grado di adattarci alle nuove dinamiche, rimanendo
allo stesso tempo fedeli ai principi economici fondamentali, un approccio che riteniamo sia quello corretto da adottare in tutte le nostre strategie. Heugh parlerà di come i Disruptive Change vengono interpretati nel fondo MS INVF Global Opportunity Fund e come i disruptive exchange possano aiutarlo a trovare le migliori idee
di investimento per il portafoglio. Caron illustrerà come il fondo
MS INVF Global Fixed Income Opportunity Fund sia in grado di adattarsi al cambiamento tramite agilità e selettività nelle decisioni di asset allocation. Infine Harmstone spiegherà come i fattori Esg (Enviromental, social and governance, n.d.r.) siano percepiti come un importante cambiamento sociale e possono rappresentare un elemento fondamentale per la selezione di aziende performanti nel lungo periodo da inserire nei portafogli della strategia Global Balanced Risk Control.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, così investe il migliore di Wall Street

Caron (Morgan Stanley IM): “Le scommesse vincenti con i bond”

Morgan Stanley Investment Management, al via l’Open Week

NEWSLETTER
Iscriviti
X