BNP Paribas AM completa i test di transizione sui fondi con tecnologia Blockchain

A
A
A

Il test è stato eseguito attraverso Fund Link, il programma che utilizza la tecnologia blockchain di BNP Paribas Securities Services, e FundsDLT, una piattaforma che a sua volta usa la blockchain per processare transazioni sui fondi.

Chiara Merico di Chiara Merico17 gennaio 2018 | 08:58

IL TEST – A fine 2017, BNP Paribas Asset Management ha portato a termine con successo un test end to end di transazione sui fondi utilizzando la tecnologia blockchain. Il test è stato eseguito attraverso Fund Link, il programma che utilizza la tecnologia blockchain di BNP Paribas Securities Services, e FundsDLT, una piattaforma che a sua volta usa la blockchain per processare transazioni sui fondi, nata dalla collaborazione tra Fundsquare (società controllata della Borsa di Lussemburgo), InTech (società controllata di POST Group) e KPMG Luxembourg. Grazie ai test si è dimostrato che Fund Link è in grado di collegarsi ad altre piattaforme  di blockchain tramite API (application programming interface), aprendo così la strada ad un nuovo modello di interoperabilità e raggiungendo un traguardo molto importante nella distribuzione di fondi. La transazione ha coinvolto tutte le parti del processo di negoziazione dei fondi, dall’invio dell’ordine all’esecuzione della transazione.

TEST ALL’AVANGUARDIA – BNP Paribas Asset Management è stata una delle prime società di gestione patrimoniale a partecipare a tali test. Questa iniziativa è perfettamente in linea con il piano di crescita che unisce innovazione e tecnologia all’interno della strategia aziendale, rendendo BNP Paribas Asset Management leader di servizi di investimento digitali a supporto della distribuzione dei propri fondi. Fabrice Silberzan, direttore operativo di BNP Paribas Asset Management, ha dichiarato: “Oggi abbiamo l’opportunità di plasmare il futuro degli asset manager attraverso la tecnologia digitale e di trasformare il processo di distribuzione dei fondi. Se da un lato gli investitori beneficeranno di una riduzione dei tempi di transazione, noi trarremo vantaggio da un sistema agile e semplificato, sostenuto dalla tecnologia e applicabile a tutte le tipologie e aree geografiche dei fondi”. Questo test rende inoltre BNP Paribas Securities Services uno dei primi Asset Servicing provider ad eseguire  transazioni end to end con la tecnologia blockchain che è completamente integrata all’interno delle proprie piattaforme di regolamentazione fondi. Arnaud Claudon, responsabile dei gestori patrimoniali di BNP Paribas Securities Services, ha dichiarato: “Si tratta di un traguardo importantissimo per il progetto Fund Link, perché dimostra la completa interoperabilità della nostra piattaforma, una caratteristica fondamentale che ci permetterà di progredire ancora in futuro. Questi test rappresentano il proseguimento del lavoro intrapreso nel corso dell’anno ed è perfettamente in linea con l’obiettivo di collaborare insieme ai nostri partner e sul  mercato”. Said Fihri di KPMG Luxembourg ha spiegato: “Il gruppo di gestori patrimoniali che utilizza FundsDLT per eseguire test delle transazioni è in aumento. La partecipazione di gestori patrimoniali leader come BNP Paribas Asset Management è un chiaro indice della crescente maturità della piattaforma e anche società statunitensi, britanniche e tedesche hanno manifestato il proprio interesse al team di FundsDLT. Questo progetto entusiasma e la sensazione è che FundsDLT stia contribuendo a plasmare l’attuale panorama della distribuzione di fondi”. Olivier Portenseigne di Fundsquare ha concluso: Il nostro obiettivo è collaborare con i principali operatori del settore fondi per sfruttare al meglio i vantaggi dalla tecnologia blockchain. Siamo lieti che BNP Paribas Asset Management abbia assunto un ruolo primario nell’effettuare i test che apriranno la strada alla nostra piattaforma. FundsDLT è un progetto internazionale che semplifica molte attività nella catena del valore della distribuzione di fondi e che, di conseguenza, riduce i costi a vantaggio degli investitori, quale che sia la domiciliazione dei fondi e il Paese di residenza. Ciò sicuramente assicurerà un vantaggio competitivo ai primi operatori che vorranno aderirvi”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bnp Paribas AM, Gambi è il nuovo responsabile globale degli investimenti

BNP Paribas AM: strategia globale per la sostenibilità

Investimenti, radiografia di un mondo al rallentatore

Gestire i risparmi, guardare lontano

BNP Paribas Am al fianco delle Pmi con l’European Debt Fund

Penzo (Bnp Paribas Am): “Sostenibilità, un tema sempre più tangibile per gli investitori”

Bnp Paribas Am si rafforza con Kanzer

Bnp Paribas e Ca’ Foscari insieme per educare alla sostenibilità

Mossetto (Bnp Paribas Am): “Il nostro approccio calcolato sul rischio”

Bnp Paribas Am: Usa ed Europa a due velocità

Bnp Paribas Am premiata per la sostenibilità

Nuova responsabile globale della Sostenibilità per Bnp Paribas Am

Bnp Paribas Am: i mercati hanno reagito alle tensioni

Bnp Paribas Am: capitale naturale, naturalmente al centro degli Sri e dei criteri Esg

Bnp Paribas Am si rafforza con Madar

Bnp Paribas AM, un premio alla sostenibilità

Bnp Paribas Am: rischi dall’Italia e dal rallentamento della crescita

Felices (Bnp Paribas Am): “Attenzione ai rendimenti obbligazionari”

Bnp Paribas Am: non si può sperare di meglio?

Bnp Paribas Am: sui mercati correzione di breve durata

Bnp Paribas Am: Usa, l’inflazione tende al rialzo

Bnp Paribas Am: inflazione e azioni Usa, adesso tutto bene

Bnp fa il pieno sul Sedex

Bnp Paribas Am: cronaca di una correzione annunciata

Consulentia18/Trianni (Bnp Paribas AM): “Soluzioni d’investimento tailor made”

Da Bnp Paribas Am due fondi di private debt

Bnp Paribas Am: continua la crescita dei mercati azionari globali

Bnp Paribas Am: sovrappeso nelle azioni europee

Bnp Paribas Am: le banche centrali mantengono una linea prudente

Morris (Bnp Paribas Am): “2018, la ripresa continua”

Bnp Paribas Am: perché puntare sugli emergenti

Bnp Paribas Am: le condizioni economiche ideali continuano a sostenere gli attivi rischiosi

Bnp Paribas Am: Roger Miners nuovo chief marketing globale

Ti può anche interessare

Capital Group, nuova nomina nella distribuzione

Capital Group, società d’investimento con masse in gestione per oltre 1.900 miliardi di dolla ...

Carmignac, Gallardo nuovo chief economist

Il manager proviene da Ostrum Asset Management (già Natixis Asset Management). ...

Bnp Paribas e Ca’ Foscari insieme per educare alla sostenibilità

BNP Paribas Am, in collaborazione con l'università Ca'Foscari di Venezia, lancia un progetto educat ...