Assogestioni, la raccolta provvisoria 2017 sfiora i 100 miliardi di euro

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 23 Gennaio 2018 | 08:31
Comunicati i dati di dicembre della mappa mensile del risparmio gestito

Per poco non sono stati raggiunti i 100 miliardi di euro di raccolta netta, ma poco cambia nella valutazione positiva dei risultati del risparmio gestito in Italia per il 2017. Merito in primis dell’affermazione dei fondi aperti, che hanno raddoppiato il risultato degli apporti del 2016.

In termini di asset allocation sembra aumentare l’appetito di rischio degli investitori, con i maggiori deflussi che coinvolgono i reparti obbligazionari. Ma vediamo il dettaglio del comunicato di Assogestioni:

“Il 2017 si chiude provvisoriamente con 97,5 miliardi di euro di raccolta netta (+2,3 mld a dicembre). Il patrimonio gestito ammonta a 2.086 mld, oltre 140 miliardi in più rispetto al dato registrato a fine 2016. I dati definitivi relativi al 2017 saranno comunicati con la Mappa relativa al 4° trimestre.

Nel 2017 la raccolta netta dei fondi aperti è superiore ai 76 mld di euro, più del doppio rispetto ai 34 mld totalizzati nel 2016. Da inizio anno, le vendite nette dei fondi aperti hanno interessato principalmente i prodotti obbligazionari (+29,5mld), i flessibili (+21,9mld), i bilanciati (+17,7mld) e gli azionari (+8,2mld).
Le masse investite nelle gestioni collettive ammontano a 1.064 mld di euro, pari al 51% del patrimonio gestito complessivo. Le gestioni di portafoglio rappresentano il restante 49% degli AUM con 1.021 mld”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assogestioni, staffetta Ghidoni-Tagliabue

Eltif: come rilanciarli in quattro mosse, la proposta di Assogestioni

Risparmio gestito: nel 2020 il Covid si mangia metà degli afflussi, ma i fondi sorridono

NEWSLETTER
Iscriviti
X