Cattolica Assicurazioni, niente trasformazione in spa

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 29 Gennaio 2018 | 09:08
Lo ha detto l’ad Minali dopo la presentazione degli obiettivi del piano industriale.

La trasformazione in spa da istituto cooperativo non è all’ordine del giorno. Lo ha detto l’amministratore delegato di Cattolica Assicurazioni, Alberto Minali, dopo la presentazione degli obiettivi di bilancio del prossimo triennio. Cattolica Assicurazioni punta a una crescita dell‘utile operativo superiore al 60% da qui al 2020 fino al livello di 375-400 milioni di euro, con un dividendo in aumento di circa il 50%.

L’indice di solidità Solvency 2 ratio preventivato è compreso tra il 160% e il 180%. Attraverso la partnership strategica con Banco Bpm i premi dovrebbero crescere del 64% con una raccolta attesa tra 7,6 e 8 miliardi di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gruppo Generali, utile in calo ma sopra le attese

NEWSLETTER
Iscriviti
X