Consulenti, il fondo giusto per evitare l’orso obbligazionario

A
A
A
di Matteo Chiamenti 22 Febbraio 2018 | 15:00
Dnca ha presentato il suo prodotto di punta per il 2018

Nell’elegante cornice torinese dell’Hotel Principi di Piemonte si è svolta una tappa del Dnca on Tour, evento al quale era presente anche la redazione di Bluerating e che ha visto il pieno di professionisti della finanza. A fare gli onori di casa ci hanno pensato il managing director Enrico Trassinelli, la senior relationship Elena Follis e uno dei gestori di punta della società, Igor de Maack, i quali hanno avuto modo di presentare la view di mercato per il 2018 e i prodotti sui quali la società ha deciso di puntare.

A livello di numeri, Dnca in Italia ha raccolto 1,04 miliardi di euro netti nel 2017 con un totale di capitale in gestione nel nostro paese pari a 6,8 miliardi di euro. Sul fronte fondi è stato ribadito il successo dell’ammiraglia Eurose che ha raggiunto un attivo netto di oltre 5 miliardi di euro ed è stato dato risalto alla gamma di soluzioni a potenziale alto rendimento.

Ma il vero cavallo di battaglia per il 2018 di Dnca, alla luce di una view che ha evidenziato quelle che potrebbero essere le probabili difficoltà del mondo bond (lo stesso de Maack ha affermato che “il mondo passato dei rendimenti obbligazionari è finito”) derivanti dalle spinte dell’inflazione e dall’attività delle banche centrali, è il fondo Alpha Bonds (quotato dallo scorso dicembre 2017).

Sembra curioso voler gestire la problematica bond con un altro prodotto della medesima natura, ma la peculiarità dell’Alpha Bonds risiede nel suo profilo long/short, fattispecie che lo rende adatto a gestire eventuali dinamiche orso “Grazie a questa caratteristica, crediamo che il Dnca Alpha Bonds possa essere la scelta giusta dei consulenti che desiderano sostituire le posizioni in bond dei clienti. Non è un caso se è il prodotto sul quale puntiamo maggiormente per il 2018” ha affermato Trassinelli ai microfoni di Bluerating. “Stiamo parlando di un comparto multi-strategy investito principalmente in strumenti obbligazionari dell’area Ocse” ha concluso Trassinelli. Un pensiero dedicato ai professionisti che Dnca porterà sicuramente avanti nel corso del suo roadshow.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Dnca regna nei Paesi Nordici

Gestori in vetrina – Dnca Finance

Dnca si rafforza con Bollani

NEWSLETTER
Iscriviti
X