OMGI lancia in Italia la sua strategia sui CoCo bond

A
A
A
di Chiara Merico 26 Febbraio 2018 | 11:24
Il fondo Old Mutual Financials Contingent Capital mira a generare rendimenti attraverso una combinazione di income e crescita del capitale tramite un portafoglio composto da titoli di debito a tasso variabile o fisso, emessi da istituzioni finanziarie con requisiti minimi in termini di capitale, come assicurazioni e banche.

IL FONDO – Old Mutual Global Investors (OMGI) annuncia la registrazione in Italia per la vendita agli investitori istituzionali della sua strategia sui CoCo bond, l’Old Mutual Financials Contingent Capital. Il fondo, con un patrimonio in gestione di 234,6 milioni di euro, è gestito da esperti dei settori azionario e creditizio di OMGI e mira a generare rendimenti attraverso una combinazione di income e crescita del capitale tramite un portafoglio composto da titoli di debito a tasso variabile o fisso, emessi da istituzioni finanziarie con requisiti minimi in termini di capitale, come assicurazioni e banche. Il fondo rappresenta un’ulteriore esempio dell’impegno di OMGI ad offrire prodotti di investimento innovativi e richiesti dalla clientela, progettati per generare rendimenti diversificati. Il fondo investe tendenzialmente circa il 75% del patrimonio in obbligazioni ibride convertibili (Contingent Convertible bonds – CoCo) di alta qualità, e circa il 25% in un insieme di strumenti azionari, schemi di investimento collettivi, liquidità, titoli di stato e altre obbligazioni. I CoCo sono forme di debito che possono convertirsi in azioni o vedere il proprio valore contabile ridotto quando il capitale regolamentare dell’emittente scende al di sotto di un certo livello. Nati sulla scia della crisi finanziaria, i CoCo sono stati creati con l’obiettivo di aumentare la capacità delle banche di gestire le perdite, al di là delle riserve azionarie. Questi strumenti generalmente offrono tassi di interesse più elevati rispetto ai bond tradizionali, una minore volatilità rispetto alle azioni delle banche europee e possono anche agire da diversificatori di income nel portafoglio. Il fondo di OMGI opera secondo un processo solido, strutturato e ripetibile e i gestori agiscono con l’obiettivo di investire sugli emittenti di più alta qualità, i cui CoCo hanno una scarsa probabilità di essere convertiti. Investendo in un portafoglio diversificato di CoCo dei principali istituti finanziari con alti rating negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Europa, il fondo mira a generare ritorni puntando su una sezione del mercato in forte miglioramento e poco inflazionata. I gestori del fondo, Lloyd Harris e Rob James, hanno un’ampia esperienza nel settore dei titoli finanziari, sia nell’azionario che nell’obbligazionario. Lloyd, che gestisce anche le strategie sull’obbligazionario corporate di OMGI, ha più di 10 anni di esperienza nel settore del credito finanziario e Rob, membro del pluripremiato team di gestione della strategia azionaria UK di OMGI, ha lavorato come analista dell’azionario nel comparto finanziario per più di 24 anni. Combinando le analisi creditizia e azionaria, sono in grado di capire meglio questa asset class, unica e ibrida.

OPPORTUNITA’ ALTERNATIVE – Cristiano Busnardo, country head Italy di OMGI, ha commentato: “In un contesto di volatilità in aumento nei mercati finanziari, gli investitori italiani sono sempre più alla ricerca di opportunità di investimento alternative, che offrano rendimenti stabili e decorrelati. Grazie alla tradizionale popolarità dei fondi obbligazionari tra gli investitori istituzionali italiani, crediamo che ci sarà una certa propensione verso approcci non tradizionali in questa asset class”. Lloyd Harris, co-gestore del fondo, ha aggiunto: “I fondi obbligazionari di OMGI investono sui CoCo da un po’, con l’aiuto di un team esperto nella gestione di tali investimenti. Secondo il nostro punto di vista, questa asset class presenta valore sul lungo termine. Ci sono davvero poche opportunità di ottenere rendimenti così attraenti, soprattutto in un settore come questo, diventato molto regolamentato dopo la crisi finanziaria. Il nostro solido processo di investimento mira ad assicurarsi che solo le istituzioni più solide e capitalizzate possano essere prese in considerazione dal fondo e che solo le obbligazioni più attraenti di questi emittenti siano incluse tra i collaterali del fondo”. Rob James, co-gestore del fondo, ha dichiarato: “Dopo la crisi finanziaria le banche, con il sostegno dei regolatori, hanno migliorato notevolmente la struttura e la sicurezza dei loro bilanci. Grandi quantità di nuove azioni sono state create per rafforzare la capitalizzazione, ma nel corso di questo processo è stata introdotta una nuova forma di capitale, il CoCo, con la piena approvazione da parte dei regolatori. Questa nuova asset class è un ibrido tra azionario e obbligazionario e ricade all’interno di entrambi i gruppi di investimento. Ciò ci permette, in quanto specialisti in questo campo, di trarre vantaggio dai rendimenti attraenti disponibili in un settore che è ancora molto poco inflazionato e perfetto per avvantaggiarsi di politiche monetarie più restrittive”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Old Mutual Global Investors cambia nome in Merian Global Investors

I fondi di Old Mutual Global Investors nella rete di Bnl Bnp Paribas

Mifid 2, anche Old Mutual Global Investors assorbirà i costi di ricerca

NEWSLETTER
Iscriviti
X