Ubp, il bond emergente e sostenibile

A
A
A
di Matteo Chiamenti 28 Febbraio 2018 | 13:30
Il nuovo fondo amplia l’offerta di fondi di UBP sul debito emergente che comprende già tre strategie corporate

Nuova proposta in ambito di investimenti sostenibili, questa volta conditi dalla verve tipica dei prodotti dedicati ai mercati emergenti. Union Bancaire Privée ha infatti annunciato la partenza di un nuovo fondo: Ubam – Em Sustainable High Grade Corporate Bond.

Si conferma così la sua volontà di potenziare i propri sforzi nell’ambito degli investimenti responsabili e il suo impegno nello sviluppo di capability in campo ambientale, sociale e di governance (Esg).

Il nuovo fondo, gestito da Denis Girault (nella foto), Head of Emerging Market Fixed Income di Ubp, combina il know-how e la solida analisi interna ESG e obbligazionaria con la competenza di Msci Esg Research Lllc, che offrirà uno screening quantitativo e qualitativo e aiuterà Ubp a investire nel debito corporate investment grade di società dei mercati emergenti con elevati rating Esg.

Oltre a identificare emittenti che ottengono risultati migliori dei loro peer in questioni ambientali, sociali e di governance, il processo di screening del fondo escluderà le società appartenenti a settori con un impatto negativo in termini di sostenibilità. Il portafoglio comprende circa 50 emittenti di quasi 20 paesi.

Il nuovo fondo amplia l’offerta di fondi di Ubp sul debito emergente che comprende già tre strategie corporate (Ubam – Em Investment Grade Corporate Bond, Ubam – Emerging Market Corporate Bond e Ubam – Em High Yield Short Duration Corporate Bond), una strategia sul debito sovrano (Ubam – Emerging Market Sovereign Bond) e una unconstrained, ossia senza vincoli di mercato e molto flessibile in termini di gestione delle esposizioni (Ubam – Emerging Market Debt Opportunities). Il nuovo prodotto è disponibile per gli investitori in Austria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Singapore, Spagna, Svezia e Svizzera.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti