Anima mette un limite alle commissioni di switch

A
A
A

Lo fa sapere MF, precisando che la mossa è stata varata non soltanto in risposta alla Mifid 2, ma anche in vista delle nuove regole europee sui documenti informativi, anch’esse ispirate a un maggior dettaglio delle commissioni.

Chiara Merico di Chiara Merico5 marzo 2018 | 09:11

LA DECISIONE – Anima mette un limite alle commissioni di ingresso nel caso di movimenti tra fondi della casa. Lo fa sapere MF, precisando che la mossa è stata varata non soltanto in risposta alla Mifid 2, che impone maggiore trasparenza sui costi, ma anche in vista delle nuove regole europee sui documenti informativi, anch’esse ispirate a un maggior dettaglio delle commissioni. Queste regole entreranno in vigore a inizio 2020, ma il gruppo guidato da Marco Carreri ha deciso di portarsi avanti. “Stiamo cercando di razionalizzare l’offerta, abbiamo diverse gamme e l’idea è quella di farle comunicare tra loro anche attraverso l’applicazione di costi per quanto possibile omogenei”, ha spiegato Claudio Tosato, responsabile divisione prodotti di Anima. “Nell’ambito di questa armonizzazione ci sono vantaggi per i clienti, nel caso di passaggio da un fondo all’altro. Abbiamo previsto una commissione di switch ben inferiore a quella di ingresso prevista prima”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Anima: utile e ricavi giù, masse su

Consulenti finanziari, un tour con Anima

Gestori in vetrina – Anima

Caccia grossa nel risparmio gestito

Banche-reti, meglio le italiane delle straniere

Gestito, Anima cerca un partner

Anima, la raccolta frena a febbraio

Fondi d’investimento, alleanza tra Anima e Legg Mason

Anima, un bilancio coi fiocchi

Consulenti: Anima vi racconta le Eccellenze d’Italia

Anima, il recupero dei mercati traina la raccolta

Caro consulente, per 3 italiani su 4 non sei “molto importante”

Raccolta, Anima chiude l’anno in bellezza

Anima, novembre positivo per la raccolta

Il risiko dei fondi dopo Mifid 2

Anima mette su massa

Anima, giù la raccolta a ottobre

Anima e cuore nella raccolta a settembre

Il “buy” del consulente – 26/09/18, da Anima Holding a StM

Anima, il Banco Bpm spinge la raccolta in agosto

Anima, raccolta ok e masse gestite al top

Anima, un semestre a due facce

Anima, giugno con il segno meno

Anima, maggio nero per la raccolta

Anima, i top manager comprano azioni

Anima pensa a fare shopping

Anima, crescita a doppia cifra per utili e masse

Anima, aprile con il segno più

Anima, aumento di capitale ai nastri di partenza

Anima, cedola a 0,19 euro

Anima, le masse volano a febbraio

Poste-Anima, riparte l’alleanza

Anima, utile e raccolta in crescita nel 2017

Ti può anche interessare

Notz Stucki, le prime mosse della sgr milanese

Notz Stucki Europe pronta per acquisizioni in Italia. Ecco il fondo sul Luxury ...

I Pir rallentano ma tengono, Eurizon punta sugli Eltif

Dagli ultimi dati Assogestioni i Pir sono circa il 30% della raccolta del 2018, quindi hanno dimostr ...

Vontobel AM rafforza la squadra obbligazionaria

Yann Lepape entra a far parte del team obbligazionario della società ...