Poste Italiane, il Vita sempre più al centro

A
A
A
di Chiara Merico 30 Maggio 2018 | 09:41
L’ad Del Fante ha evidenziato la “forte crescita dei progetti Poste Vita”, che si tradurrà, come spiega MF, in una serie di prodotti in varie classi e rami sia nel risparmio sia nell’assicurativo.

POLIZZE VITA – Poste Italiane punta forte sul Vita: l’ad Matteo Del Fante, di fronte all’assemblea degli azionisti che ieri ha dato il via libera al bilancio chiuso con un utile di 689 milioni di euro, ha evidenziato la “forte crescita dei progetti Poste Vita”, che si tradurrà, come spiega MF, in una serie di prodotti in varie classi e rami sia nel risparmio sia nell’assicurativo. Del Fante ha poi ribadito l’obiettivo di raggiungere una quota di mercato del 40% nella consegna dei pacchi, ribadendo la centralità del business nel recapito all’interno della strategia aziendale, mentre sul business della Rc Auto non ci sono ancora novità sulla ricerca di un partner. Poste ha confermato la crescita del dividendo per i prossimi due anni. Inoltre per l’ad l’aumento del 5% previsto dal piano industriale è “sostenibile e conservativo”, per effetto della decisione di portare la cedola dall’80 al 60% dell’utile netto. Per il 2017 la cedola approvata dall’assemblea degli azionisti sarà di 0,42 euro ad azione. Il che vuol dire che Cassa Depositi e Prestiti, con una quota del 35% del capitale, e il ministero dell’Economia, con il 29%, riscuoteranno assegni rispettivamente da 192 e da 160 milioni di euro. Via libera anche al programma di buyback da 500 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Poste Italiane leader per sostenibilità nell’indice Mib Esg

Mercati: Poste Italiane aggiorna il top storico

Poste Italiane: la crescita è sempre più responsabile e sostenibile

NEWSLETTER
Iscriviti
X