Raffica di multe, Sorgente Sgr ricorre

A
A
A
di Redazione 19 Giugno 2018 | 10:18
Le sanzioni pecuniarie sono state comminate alla società e agli ex dirigenti Carlo Santini, Valter Mainetti, Carlo Gilardi, Claudio Patalano, Giancarlo Zapponini e Stefano Cervone. La precisazione della società.

La Consob ha comminato a Sorgente Sgr e agli ex dirigenti Carlo Santini, Valter Mainetti, Carlo Gilardi, Claudio Patalano, Giancarlo Zapponini e Stefano Cervone sanzioni pecuniarie per cifre da 300mila a 50mila euro. La vicenda in oggetto riguarda un presunto conflitto di interesse nella gestione di alcuni fondi, in particolare Fondo Donatello, Comparto Michelangelo Due.

Sulla vicenda Sorgente Sgr ha diffuso una precisazione (leggi qui), in cui la società comunica di aver ricevuto una sanzione pecuniaria da parte della Consob, a seguito di un procedimento che ha rilevato in alcuni accordi sottoscritti con laFondazione Enasarco, tra il 2014 e il 2016, la perdita di autonomia e di indipendenza della Sgr. Il procedimento Consob deriva dall’attività ispettiva di Banca d’Italia del 2016, e non deriva da una segnalazione alla Corte dei Conti come dichiarato da una testata giornalistica. Sorgente Sgr ha conferito mandato ai propri legali per ricorrere in Corte d’Appello.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Board Generali, la Consob inizia gli esami

Generali, la Consob apre le verifiche

Generali, Consob: via libera all’Opa su Cattolica

NEWSLETTER
Iscriviti
X