Vontobel AM rafforza la squadra obbligazionaria

A
A
A

Yann Lepape entra a far parte del team obbligazionario della società

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti9 luglio 2018 | 15:30

Importante ingresso nell’ambito degli specialisti della gestione obbligazionaria di Vontobel Asset Management. Stiamo parlando di Yann Lepape, professionista che ha oltre 20 anni di esperienza in macroeconomia, strategie di mercato e gestione di portafogli. Prima di entrare in Vontobel Asset Management, ha lavorato per Oddo BHF AM, dove è stato membro del Global Investment Committee e responsabile dell’analisi macro globale, dell’asset allocation dell’offerta di fondi bilanciati (asset under management di 7 miliardi di euro) e il Portfolio Manager degli investimenti dei mercati emergenti (azionari, valutari e obbligazionari). Prima di Oddo BHF AM, è stato consulente finanziario del dipartimento del Tesoro francese. Yann Lepape ha iniziato la sua carriera nel 1995 come analista quantitativo di valuta presso il desk di trading proprietario di BNP Paribas. Ha conseguito una laurea in Finanza presso il CES di Lione e un dottorato in Economia presso il CEFI dell’Università di Aix Marseille.

In Vontobel Asset Management, Yann rafforzerà ulteriormente la capacità di gestione del portafoglio e di analisi macroeconomica del team Global Flexible e contribuirà a migliorare gli strumenti e i modelli quantitativi utilizzati dal team.

“Siamo lieti di rafforzare le nostre risorse globali flessibili con l’arrivo di un professionista altamente qualificato, Yann Lepape. In effetti, l’arrivo di Yann coincide con un cambiamento del regime di volatilità nei mercati del reddito fisso, quando le strategie veramente flessibili diventeranno una pietra miliare nell’allocazione dei portafogli a reddito fisso”, afferma Ludovic Colin, Head of Global Flexible Bonds di Vontobel Asset Management.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, top e flop dell’8/2/2019

Fondi, top e flop del 5/02/19

Fondi, Top e Flop del 31/1/2019

Fondi, top e flop del 29/01/19

BlackRock, una poltrona per sei

Jupiter AM, un ex Janus Henderson al comando

Fondi, top e flop del 18/1/2019

Goldman, il conto dello scandalo malese

BlackRock si prepara a tagliare 500 posti di lavoro

Un figlio delle stelle per Nordea Asset Management

Fondi, top e flop del 2/1/2019

Fondi, top e flop del 27/11/18

Fondi, Jupiter si lancia sull’Eurozona

Il risiko dei fondi dopo Mifid 2

Pimco stronca l’Italia e i Btp

Fondi, top e flop del 22/11/18

Fondi, top e flop del 19/11/18

Etf: nelle azioni privilegiate ci Invesco

Fondi, ecco quanto rende il boom green

Fondi, top e flop del 08/11/18

Fondi, Oddo va di short

Poste s’inventa la polizza istantanea

Fondi, top e flop del 18/10/18

Facebook, Zuckerberg sotto attacco dei fondi

Fondi, top e flop del 16/10/18

Quaestio porta a casa un nuovo closing

Notz Stucki, le prime mosse della sgr milanese

Etica, un comparto per ripensare il clima

L’armata dei fondi anti spread

Fondi, top e flop del 03/10/18

Fondi, se il gestore non serve a nulla

Fondi, top e flop del 28/09/18

BlackRock, il fondo a misura di prudenza

Ti può anche interessare

Consultinvest: crescita italiana bene, ma si deve fare di più e in fretta

Il Pil italiano è passato dal +0.5% registrato nel 2016 al +1.5% per l’intero 2017. ...

Amundi, raccolta e utile da applausi

Gli importanti risultati dei primi nove mesi del 2018. Si vedono le prime sinergie dell'integrazione ...

Bnp Paribas Am: Usa ed Europa a due velocità

L'economia Usa resta forte, supportata dalle misure di espansione fiscale. D'altra parte, la crescit ...