Vontobel AM rafforza la squadra obbligazionaria

A
A
A

Yann Lepape entra a far parte del team obbligazionario della società

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti9 luglio 2018 | 15:30

Importante ingresso nell’ambito degli specialisti della gestione obbligazionaria di Vontobel Asset Management. Stiamo parlando di Yann Lepape, professionista che ha oltre 20 anni di esperienza in macroeconomia, strategie di mercato e gestione di portafogli. Prima di entrare in Vontobel Asset Management, ha lavorato per Oddo BHF AM, dove è stato membro del Global Investment Committee e responsabile dell’analisi macro globale, dell’asset allocation dell’offerta di fondi bilanciati (asset under management di 7 miliardi di euro) e il Portfolio Manager degli investimenti dei mercati emergenti (azionari, valutari e obbligazionari). Prima di Oddo BHF AM, è stato consulente finanziario del dipartimento del Tesoro francese. Yann Lepape ha iniziato la sua carriera nel 1995 come analista quantitativo di valuta presso il desk di trading proprietario di BNP Paribas. Ha conseguito una laurea in Finanza presso il CES di Lione e un dottorato in Economia presso il CEFI dell’Università di Aix Marseille.

In Vontobel Asset Management, Yann rafforzerà ulteriormente la capacità di gestione del portafoglio e di analisi macroeconomica del team Global Flexible e contribuirà a migliorare gli strumenti e i modelli quantitativi utilizzati dal team.

“Siamo lieti di rafforzare le nostre risorse globali flessibili con l’arrivo di un professionista altamente qualificato, Yann Lepape. In effetti, l’arrivo di Yann coincide con un cambiamento del regime di volatilità nei mercati del reddito fisso, quando le strategie veramente flessibili diventeranno una pietra miliare nell’allocazione dei portafogli a reddito fisso”, afferma Ludovic Colin, Head of Global Flexible Bonds di Vontobel Asset Management.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Tremate, arrivano i fondi 007

Euclidea e Vanguard, nuova linea azionaria su etf e fondi indicizzati

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 19/07/2019

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 15/07/2019

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 11/07/2019

H2O, 3 miliardi in fuga

Fondi, ecco i gestori d’oro del 2019

Gestori in vetrina – Lyxor Etf

Gestori in vetrina – iShares

Fondi, guadagni a doppia cifra

Gestori in vetrina – Merian GI

Fondi, arriva il gigante europeo

Fondi, non ci sono più i gestori di una volta

Gestori in vetrina – Allianz GI

Consulenti e fondi, ecco i top (e i flop) da inizio anno

Gestori in vetrina – JP Morgan AM

Gestori in vetrina – Fidelity International

I 5 fondi che hanno ucciso la crisi

Mini fondi pensione: pochi soldi per un doppio vantaggio fiscale

Fondi di investimento, MFS: nuovo fondo che punta al credito europeo

Natixis IM scommette su robotica e intelligenza artificiale

Fca: mazzata a Goldman Sachs International

Unicredit corteggia i fondi

Assogestioni: a febbraio trionfa Poste. Patrimonio record, ma la raccolta delude

BlackRock, grandi novità in Italia

Fondi europei: febbraio da brividi, ma si salvano i bond

BNP Paribas AM: strategia globale per la sostenibilità

Merian Global Investors, nuovo nome per la distribuzione EMEA

Farad a tutta sostenibilità

Il risparmio violato

Consulenti, occhio ai fondi illiquidi: rischio tsunami all’orizzonte

Fondi, Ubp: nuova strategia long/short sul credito

Fondi, crolla il patrimonio degli absolute return

Ti può anche interessare

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 31/05/2019

La rubrica del risparmio gestito. ...

MoneyFarm alla conquista della Germania

Moneyfarm avvia l’operatività anche in Germania, in seguito all’acquisizione del robo-a ...

Fondi, top e flop del 24/10/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...