Una semestrale Mirabaudlante

A
A
A

Crescono sia l’utile che il patrimonio in gestione per gruppo Mirabaud

di Redazione28 agosto 2018 | 11:30

Buone notizie per il gruppo Mirabaud, che ha chiuso il primo semestre 2018 con masse in gestione in aumento del 7% rispetto al 30 giugno del 2017. In crescita anche l’utile netto del Gruppo che, pari a CHF 29,9 milioni, ha riportato un incremento del 34% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, grazie a un contributo positivo derivante dalle tre divisioni di business della società.

Al 30 giugno 2018 gli asset in gestione netti sono aumentati del 7% rispetto ai 31,2 miliardi di CHF del 30 giugno 2017, raggiungendo quota CHF 33,4 miliardi, di cui CHF 8,8 miliardi attribuibili all’Asset Management.

Alla fine del primo semestre, i ricavi si sono attestati a CHF 174,0 milioni (CHF 151,6 milioni nello stesso periodo del 2017) e comprendono in particolare commissioni per CHF 134,8 milioni (CHF 116,9 milioni al 30.06.2017), un margine d’interesse di CHF 16,9 milioni (CHF 13,0 milioni al 30.06.2017) e proventi da attività di trading pari a CHF 18,2 milioni (CHF 16,3 milioni al 30.06.2017). Al netto dei costi di esercizio, l’utile lordo è stato di CHF 36,8 milioni (CHF 26,8 milioni al 30.06.2017). L’utile netto consolidato è salito a quota CHF 29,9 milioni, dai 22,3 milioni di CHF riportati nello stesso periodo nel 2017.

Il bilancio consolidato del gruppo si è attestato a un totale di CHF 4 152 milioni (CHF 4 194 milioni al 31.12.2017). Le passività si compongono essenzialmente di depositi della clientela, mentre gli attivi sono depositati prevalentemente presso la Banca Nazionale Svizzera o investiti in titoli di Stato a breve termine con rating elevato, che garantiscono liquidità e sicurezza. Il Gruppo presenta un coefficiente Tier 1 ratio del 20,6 %, ampiamente al di sopra dei requisiti minimi.

Yves Mirabaud (nella foto), Senior Managing Partner di Mirabaud, ha commentato i risultati affermando che “questa performance riflette l’andamento del nostro business in Svizzera, nel resto d’Europa, negli Emirati Arabi Uniti e in Canada. L’apporto positivo derivante dai nostri tre segmenti – Wealth Management, Asset Management e Brokerage – ci spinge a sviluppare sempre più la nostra strategia, progettata per offrire alla nostra clientela privata e istituzionale servizi innovativi, complementari e ad alto valore aggiunto”. “La solidità finanziaria del Gruppo” – conclude – “ci consente di proseguire sulla strada intrapresa con successo 200 anni fa: investire a lungo termine e proporre ai nostri clienti una consulenza personalizzata e internazionale”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

BlackRock si prepara a tagliare 500 posti di lavoro

Un figlio delle stelle per Nordea Asset Management

Fondi, top e flop del 2/1/2019

Fondi, top e flop del 27/11/18

Fondi, Jupiter si lancia sull’Eurozona

Il risiko dei fondi dopo Mifid 2

Pimco stronca l’Italia e i Btp

Fondi, top e flop del 22/11/18

Fondi, top e flop del 19/11/18

Etf: nelle azioni privilegiate ci Invesco

Fondi, ecco quanto rende il boom green

Fondi, top e flop del 08/11/18

Fondi, Oddo va di short

Poste s’inventa la polizza istantanea

Fondi, top e flop del 18/10/18

Facebook, Zuckerberg sotto attacco dei fondi

Fondi, top e flop del 16/10/18

Quaestio porta a casa un nuovo closing

Notz Stucki, le prime mosse della sgr milanese

Etica, un comparto per ripensare il clima

L’armata dei fondi anti spread

Fondi, top e flop del 03/10/18

Fondi, se il gestore non serve a nulla

Fondi, top e flop del 28/09/18

BlackRock, il fondo a misura di prudenza

Fondi, top e flop del 25/09/18

Fondi, top e flop del 21/09/18

Fondi, top e flop del 19/09/18

Haxe guida per l’Europa di Investec AM

Doppietta di nomine per Jupiter AM

Neuberger Bergman, arriva il fondo Clo Income

Pictet: biotecnologie, che forza!

Lombard Odier, una nomina per la svolta digitale

Ti può anche interessare

Neuberger Berman a forza 6 sull’obbligazionario

Neuberger Berman, società di gestione indipendente, non quotata, interamente controllata dai propri ...

Amundi Sgr si rafforza con Garofalo

Il manager ricoprirà il ruolo di senior sales della business unit Etf, Indexing & Smart Beta. ...

Allianz GI: il futuro passa dall’Asia

Tra i paesi dove la società vede più opportunità c’è l’Asia. La Cina in particolare dove l ...