Da Neuberger Berman un fondo sulla nuova mobilità

A
A
A

Il fondo UCITS Neuberger Berman Next Generation Mobility ha l’obiettivo di selezionare i principali attori e beneficiari della mobilità di nuova generazione, i cui fattori dirompenti sono l’introduzione dei veicoli elettrici, della guida autonoma e connettività nelle auto.

Chiara Merico di Chiara Merico30 agosto 2018 | 08:30

IL FONDO – Neuberger Berman, società di gestione indipendente, non quotata, interamente controllata dai propri dipendenti, ha lanciato il fondo UCITS Neuberger Berman Next Generation Mobility con l’obiettivo di selezionare i principali attori e beneficiari della mobilità di nuova generazione, i cui fattori dirompenti sono l’introduzione dei veicoli elettrici, della guida autonoma e connettività nelle auto. Il fondo investe nelle opportunità che nascono dalla trasformazione in atto nel settore dei trasporti globali, il cui valore si attesta intorno ai 4.200 miliardi di dollari, selezionando le aziende coinvolte in questo processo in continua evoluzione. La gestione del fondo è affidata a tre portfolio manager che provengono dal team di ricerca globale di Neuberger Berman: Saurin Shah, Yan Taw Boon e Michael Barr. L’approccio tematico globale adottato dal fondo, che si basa sull’analisi fondamentale bottom-up, consentirà di costruire un portafoglio concentrato di 40-60 azioni, assumendo un’esposizione sia in titoli di società impegnate nello sviluppo e diffusione dei veicoli elettrici e nell’introduzione di sistemi di guida autonoma e connettività, sia in titoli di società che beneficeranno dell’adozione di queste nuove tecnologie. “Le automobili diventano sempre più tecnologiche e ciò significa che dovranno disporre di più sensori, di una maggiore potenza di elaborazione dati e di nuovi software. Riteniamo che per gli investitori la mobilità del futuro rappresenti un’interessante opportunità per investire in titoli di società coinvolte in questa trasformazione: dai produttori e progettatori di componenti ai costruttori”, spiega Boon. “La produzione di automobili è un processo sempre più complesso. L’introduzione di nuovi modelli richiede, generalmente, una pianificazione di 3-5 anni a causa di requisiti di sicurezza sempre più stringenti e affidabilità del prodotto. I fornitori stessi devono ottenere il certificato di qualità sui singoli componenti prodotti prima di venderli alle case automobilistiche mondiali. Di conseguenza, la mobilità del futuro porterà alla convergenza fra le aziende automobilistiche e il settore tecnologico e vedrà una serie di attori contendersi nuove quote di mercato”, conclude Boon. Shah aggiunge: “La next generation mobility, con l’introduzione di veicoli autonomi, connessi ed elettrici nel commercio internazionale, accelererà il cambio di paradigma della mobilità verso automobili hi-tech e richiederà competenze ed esperienze specializzate negli investimenti nell’industria automobilistica e tecnologica, oltre alla necessità di condurre analisi approfondite e una maggiore diversificazione del portafoglio. Inoltre, mentre alcuni temi legati alla mobilità del futuro si svilupperanno tra molti anni (quali gli onnipresenti robo-taxi), è possibile già individuare nei mercati interessanti opportunità di investimento e di profitto. Opportunità destinate a crescere rapidamente con una maggiore diffusione dei veicoli di nuova generazione”. Tom Douie, head of intermediary – Emea & LatAm di Neuberger Berman commenta: “Neuberger Berman vanta una lunga esperienza nella gestione di strategie azionarie tematiche globali e siamo entusiasti di poter inserire questo fondo nella nostra gamma di prodotti UCITS. Riteniamo che il fondo Next Generation Mobility possa offrire agli investitori un’ottima opportunità di investimento per beneficiare della rivoluzione tecnologica in atto che molto probabilmente influenzerà la nostra vita quotidiana per molti anni a venire”. Il fondo è un comparto della gamma di fondi UCITS di diritto irlandese Neuberger Berman Investment Funds plc ed è registrato per la vendita nel Regno Unito e nei Paesi dell’Unione Europea. Il fondo è in procinto di essere registrato per la vendita anche in Svizzera e in Asia.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gestori in vetrina – Neuberger Berman

Tre nuovi fondi obbligazionari per Neuberger Berman

Neuberger Berman a forza 6 sull’obbligazionario

Asset Alloction: il gestore spiega l’impatto di un rating “basso”

Neuberger Berman si rafforza con Salato

Neuberger Berman: pensare (veramente) a lungo termine

Neuberger Bergman, arriva il fondo Clo Income

NB Aurora prende il 44,5% di Fondo Italiano di Investimento

L’american dream non è morto

Neuberger Berman in tour per i consulenti

Private equity, Neuberger Berman acquista le quote del Fondo Italiano d’Investimento

Neuberger Berman opererà come private fund manager in Cina

NB Academy, al via il roadshow di Neuberger Berman

Neuberger Berman: attenti a non avere portafogli troppo poco diversificati

NB Renaissance Partners raggiunge il target per il fondo NB Renaissance Partners (Annex) SCSp

Neuberger Berman: la Fed non porterà via la coppa del punch dal tavolo

Neuberger Berman lancia un comparto sulle strategie decorrelate

I fondi di Neuberger Berman entrano nella rete di Sol&Fin

Coppia di prodotti alternativi da Neuberger Berman

Neuberger Berman: cosa accadrà dopo il voto olandese?

Neuberger Berman: azionario Usa, prospettive positive

Nuovo fondo obbligazionario per Neuberger Berman

Neuberger Berman: pro e contro della vittoria di Trump

Neuberger Berman amplia la sua offerta multi-asset

Neuberger Berman: Trump, quello che i mercati temevano

Neuberger Berman: azionario Usa, gli scenari del dopo voto

Neuberger Berman lancia il fondo Global High Yield Bond

Neuberger Berman, Turchia: rischi di un un ribasso del rating

Brexit, Neuberger Berman: “Il danno sarà limitato”

Neuberger Berman, il mercato immobiliare quotato ha potenzialità di rialzo

Neuberger Berman: i titoli europei possono essere una buona fonte di valore

Consultinvest, accordo con Neuberger Berman

Neuberger Berman: Brasile, verso la fine dello stallo politico

Ti può anche interessare

Bellingeri lascia iShares per Credit Suisse

Il manager sarà il nuovo responsabile asset management di Credit Suisse in Italia a partire dal 7 g ...

Il gruppo Equita si fa la Sgr

Nei primi nove mesi dell'anno il gruppo ha registrato una crescita del 32% rispetto allo scorso anno ...

Allianz GI Investment Forum: clima e guerra commerciale al centro

Cambiamento climatico, guerra commerciale, rendimenti a lungo termine, mercati emergenti e digitaliz ...