Paolo Vagnone passa in Oliver Wyman

A
A
A

Esperto riconosciuto in Italia e all’estero, Vagnone porta in Oliver Wyman le solide competenze maturate nel corso di una carriera più che ventennale.

Chiara Merico di Chiara Merico11 settembre 2018 | 08:50

Oliver Wyman, società di consulenza globale, annuncia l’ingresso di Paolo Vagnone come partner nell’ufficio di Milano, per promuovere e sviluppare la practice Insurance in Italia e nel Sud Est Europa, lavorando a stretto contatto con il team europeo. Esperto riconosciuto in Italia e all’estero, Vagnone porta in Oliver Wyman le solide competenze maturate nel corso di una carriera più che ventennale che l’ha visto operare ai massimi livelli in tutti i rami del settore assicurativo. Raggiunge Oliver Wyman dopo aver ricoperto l’incarico di Chief Strategy Officer presso Lloyd’s of London nel 2017. Dal 2011 al 2016 ha lavorato presso Assicurazioni Generali, prima come Country Manager Italia, poi come Head of the Global Business Lines; nel corso dello stesso periodo è stato anche presidente di Banca Generali. Precedentemente ha ricoperto il ruolo di amministratore delegato di Fortress in Italia, dopo un lungo periodo in posizioni apicali in RAS (ora Allianz Italia). Ha iniziato la sua carriera come consulente presso McKinsey. Laureato in Ingegneria Elettronica presso il Politecnico di Torino, ha conseguito un MBA all’INSEAD nel 1991. Giovanni Viani, market leader di Oliver Wyman per l’area South East Europe, commenta: “Diamo il benvenuto a Paolo Vagnone, uno dei professionisti italiani con la più lunga e diversificata esperienza nel settore assicurativo. Con Paolo continuiamo l’espansione di Oliver Wyman al servizio delle imprese e dell’economia italiana, confermando il nostro profilo di consulenti ad elevata specializzazione settoriale. Ci auguriamo di poter replicare con le imprese assicurative il contributo che da più di dieci anni stiamo dando all’evoluzione e modernizzazione del settore bancario, mettendo a disposizione anche in questo settore le nostre competenze specialistiche globali, nonché il valore derivante dall’appartenenza al gruppo Marsh & McLennan”. Paolo Vagnone dichiara: “Le compagnie assicurative, in Italia e all’estero, si trovano ad affrontare sfide complesse e importanti, in particolare per quanto riguarda lo sviluppo di nuovi modelli di business, l’ottimizzazione della gestione del rischio e il miglioramento della propria efficienza operativa e finanziaria. Entrando in Oliver Wyman, confido di poter aiutare i nostri clienti a vincere queste sfide, accompagnandoli verso un futuro di successo, grazie alle competenze specialistiche e all’esperienza di un team europeo estremamente qualificato, che sono felice di raggiungere.”

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Preparatevi all’Amazon dei fondi

Crescere sotto pressione, la sfida per l’industria finanziaria

Cambio di rotta in vista per il settore del risparmio

Ti può anche interessare

A Castellano la guida di Zurich Italia

Camillo Candia, attuale ceo di Zurich Italia, coglie una nuova sfida nella divisione Audit del Grupp ...

Mediobanca Sgr, Franco alla guida

Confermate le indiscrezioni di Bluerating: il manager ex di Ubi Pramerica è stato nominato amminist ...

Percorsi di investimento, insieme a Invesco

Il roadshow, farà tappa a Roma e Firenze il prossimo 27 febbraio, a Bologna e Padova il prossimo 28 ...