Notz Stucki, le prime mosse della sgr milanese

A
A
A

Notz Stucki Europe pronta per acquisizioni in Italia. Ecco il fondo sul Luxury

di Redazione16 ottobre 2018 | 10:08

Prendono avvio le attività della Sgr milanese Notz Stucki, guidata dal Country Manager Giacomo Calef: si tratta della succursale di Notz Stucki Europa S.A., è autorizzata ai servizi di consulenza e gestione da parte di Banca d’Italia. Il gruppo, fondato nel 1964, ha circa 10 miliardi di franchi di masse (metà in fondi e metà in gestione) con clienti per l’80% europei (svizzeri, spagnoli, francesi e italiani). In Italia la società punta ora a espandersi: “Stiamo guardando a Sim e sgr con massimo 1 miliardo di masse – spiega Giacomo Calef – L’obiettivo è poter accedere ad accordi di distribuzione per i nostri fondi e le gestioni”.

Accanto alle attività di private banking e wealth management, Notz Stucki ha infatti oltre 20 fondi, ma punta, in Italia, su cinque Ucits (bilanciati, conservativi, equity Usa e sul lusso). Dal 2010 ha centralizzato in Lussemburgo la gestione e il domicilio dei suoi fondi di investimento, ottenendo la qualifica di Super Management Company, che consente la gestione, l’oversight e la distribuzione di fondi Ucits e alternativi.

Tra questi, il DCG Franck Muller Luxury Fund che investe in titoli del settore del lusso attraverso un approccio basato sui fondamentali. A fine settembre la performance superava il 10,3% (+6,3% il benchmark). Con una volatilità annualizzata (da dicembre 2014, data di avvio del fondo) del 10,1% (14,6% l’indice) e uno sharpe ratio di 0,45 (0,38 il benchmark). Alla data attuale i titoli più pesanti del portafoglio sono Estee Lauder (6,6%), Lvmh (6,4%) e Tapestry (6,4%).

A cura di FinanzaOperativa.com


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

BlackRock si prepara a tagliare 500 posti di lavoro

Un figlio delle stelle per Nordea Asset Management

Fondi, top e flop del 2/1/2019

Fondi, top e flop del 27/11/18

Fondi, Jupiter si lancia sull’Eurozona

Il risiko dei fondi dopo Mifid 2

Pimco stronca l’Italia e i Btp

Fondi, top e flop del 22/11/18

Fondi, top e flop del 19/11/18

Etf: nelle azioni privilegiate ci Invesco

Fondi, ecco quanto rende il boom green

Fondi, top e flop del 08/11/18

Fondi, Oddo va di short

Poste s’inventa la polizza istantanea

Fondi, top e flop del 18/10/18

Facebook, Zuckerberg sotto attacco dei fondi

Fondi, top e flop del 16/10/18

Quaestio porta a casa un nuovo closing

Etica, un comparto per ripensare il clima

L’armata dei fondi anti spread

Fondi, top e flop del 03/10/18

Fondi, se il gestore non serve a nulla

Fondi, top e flop del 28/09/18

BlackRock, il fondo a misura di prudenza

Fondi, top e flop del 25/09/18

Fondi, top e flop del 21/09/18

Fondi, top e flop del 19/09/18

Haxe guida per l’Europa di Investec AM

Doppietta di nomine per Jupiter AM

Una semestrale Mirabaudlante

Neuberger Bergman, arriva il fondo Clo Income

Pictet: biotecnologie, che forza!

Lombard Odier, una nomina per la svolta digitale

Ti può anche interessare

Asset management, guerra dei prezzi tra i gestori

Il Financial Times dedica una rassegna alla corsa al ribasso delle fee dopo che Fidelity ha lanciato ...

Fondi, top e flop del 21/09/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Dieci anni in prima linea sul clima per Nordea Am

Si celebra questo mese il decimo compleanno del Nordea 1 - Global Climate and Environment Fund. ...