Risparmio gestito, ondata di fusioni e scalate in vista

A
A
A

L’inserto FTfm del Financial Times riporta le previsioni della società di consulenza Pwc: entro il 2025, ciclo di aggregazioni in vista.

Andrea Telara di Andrea Telara22 ottobre 2018 | 09:39

O verranno acquisiti, o si fonderanno con altre società concorrenti. E’ quello che capiterà entro il 2025 ai 400 maggiori gruppi dell’industria mondiale del risparmio gestito secondo le previsioni della società di consulenza Pwc. Lo scrive FTfm, l’inserto del Financial Times dedicato all’asset management, che dedica un articolo in prima pagina agli scenari futuri del settore. L’articolo parla anche dei pesanti ribassi registrati in borsa dalle più grandi società di gestione internazionali e di come le commissioni applicate oggi ai fondi comuni siano sotto pressione, per la crescente concorrenza dei prodotti a basso costo come gli Etf.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Se la Mifid 2 diventa mondiale (o quasi)

Risparmio gestito, record di profitti

Prospetti informativi, i fondi sotto accusa

Ti può anche interessare

I nuovi Pir perdono il treno del dl Crescita

La questione dei nuovi Pir assume i contorni di un’Odissea senza film. Dopo essere approdati sul t ...

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 29/05/2019

La rubrica del risparmio gestito. ...

Investimenti, il 2018 è un anno di transizione

La crescita globale mostra segni di rallentamento e il mercato ha ampiamente adeguato le aspettative ...