Fusione tra McDonnell Im e Loomis, Sayles & Company

A
A
A

Entrambe le società sono affiliate di Natixis Investment Managers. Basata fuori Chicago, McDonnell è specializzata in municipal e taxable bond strategies e gestisce 11, 7 miliardi di dollari in asset.

Chiara Merico di Chiara Merico16 novembre 2018 | 10:33

McDonnell Investment Management e Loomis, Sayles & Company annunciano la loro fusione prevista per l’inizio del 2019. Entrambe le società sono affiliate di Natixis Investment Managers. Basata fuori Chicago, McDonnell è specializzata in municipal e taxable bond strategies e gestisce 11, 7 miliardi di dollari in asset. La fusione permetterà ai clienti di McDonnell di accedere a un’offerta potenziata, sostenuta dalle ampie capacità di investimento, ricerca e operative di Loomis Sayles. “Loomis Sayles è entusiasta di questa fusione. Crediamo di poter fornire un significativo supporto operativo agli sforzi di investimento di McDonnell nei municipal e di liberare il team di liberare il team di portfolio management per concentrarsi sulla generazione di alpha,” ha affermato Kevin Charleston, chief executive officer di Loomis Sayles. “Crediamo anche che l’investimento in municipal sia importante per i nostri clienti e siamo lieti di espandere le nostre capacità in questo settore.” “In primo luogo, crediamo questo sia nel migliore interesse sia dei clienti di McDonnell che di Loomis Sayles,” ha affermato Mark Giura, chief executive officer e chief investment officer di McDonnell Investment Management. “Questa integrazione offre ai clienti di McDonnell accesso agli investimenti sostenuti dalle ampie risorse tecnologiche e di ricerca di Loomis Sayles, e fornisce a Loomis Sayles le capacità strategiche chiave in materia di municipal e una competenza ulteriore per servire il mercato assicurativo”. “Sosteniamo pienamente la decisione di Loomis Sayles e McDonnell Investment Management di unire le forze,” ha dichiarato Jean Raby, ceo di Natixis Investment Managers. “L’integrazione di questa coppia di affiliate rafforza ulteriormente la nostra offerta obbligazionaria e sblocca sinergie naturali che andranno a beneficio dei clienti di entrambe le società.” Natixis Investment Managers ha in programma di trasferire la proprietà di McDonnell Investment Management a Loomis Sayles il 1° gennaio 2019. Il team di gestione degli investimenti municipal di McDonnell rimarrà intatto e continuerà ad operare dall’ufficio di Oakbrook Terrace, in Illinois. Il management di McDonnell sulle strategie obbligazionarie core/taxable sarà trasferito verso la fine del 2019 al team Loomis Sayles Relative Return. Per garantire una continuità ai clienti di McDonnell, Mark Giura continuerà a guidare l’ufficio e a supportare le relazioni con i clienti esistenti, gestendo allo stesso tempo il processo di integrazione con Loomis Sayles.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Classifiche Bluerating: Loomis (Gruppo Natixis Global Am) in testa tra i fondi obbligazionari USA – corporate high yield

Frick (Loomis, Sayles & Company) : “Perché i bond emergenti hanno ancora appeal”

Materie prime, Loomis: è ora di comprare?

Ti può anche interessare

L’Abc della finanza con Pictet

Global Thinking Foundation presenta il nuovo Glossario di educazione finanziaria in collaborazione c ...

Carmignac sotto indagine in Francia

La società francese nel mirino degli inquirenti per la remunerazione di alcuni dirigenti ...

Eltif, bonus fiscale all’orizzonte

Il governo pensa a bonus fiscali fino al 70% per chi investe negli Eltif ...