Generali: borsa in stand by, ma analisti fiduciosi sul piano

A
A
A

Reazioni ancora contenute agli annunci della società

di Gianluigi Raimondi22 novembre 2018 | 10:29

Generali, in base al nuovo business plan 2019-2021, punta a raddoppiare l’utile netto globale al 2021 dell’asset management a oltre 400 milioni di euro con un margine operativo che dovrebbe portarsi al 47%. La compagnia avrà poi a disposizione nelle tempistiche del piano oltre 10 miliardi di liquidità, di cui 3-4 miliardi da destinare alla crescita (sia interna sia per acquisizioni) e fino a cinque miliardi di euro per i dividendi.

L’istituto triestino, secondo quanto dichiarato dal management, “non ha fretta di fare acquisizioni, ma se non dovesse trovare buone occasioni per un M&A potrebbe valutare un buyback“. Per quanto riguarda eventuali acquisizioni, comunque, l’Europa resta in pole position. In attesa poi di capire quali saranno i nuovi equilibri nell’assetto societario, il gruppo assicurativo triestino è però costretto a fare i conti con le ripercussioni negative dell’innalzamento dello spread tra titoli decennali italiani e tedeschi.

Ma come ha preso il mercato questo piano? 

Dal punto di vista tecnico il titolo non è stato in grado (almeno per ora) di oltrepassare la resistenza statica posta a 14,60 euro, accusando poi di conseguenza una correzione (benchè contenuta) che sta riportato i corsi a ridosso del supporto statico posto a quota 14 euro. Un sostegno la cui tenuta si profila cruciale, pena un possibile ritracciamento verso 13,60.

Per quanto riguarda gli analisti, Banca Akros ha sottolineato al Reuters come i target finanziari siano migliori delle attese, in particolare quello sull’utile per azione, e ritiene che l’obiettivo di riduzione dei costi sia a basso rischio di esecuzione. Per Banca Imi il titolo vale un add con obiettivo di 16,80 euro, per Jefferies è buy con fair value di 18 euro mentre per Equita è hold con target di 17 euro.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Assicurazioni, le italiane promosse agli stress test

Caltagirone e Del Vecchio, altri piccoli bocconi di Generali

Manovra, la pressione fiscale non scende

Polizze, ora gli aumenti possono arrivare al 40%

Manovra, stangata su banche e assicurazioni

Generali lungo il canale

Prodotti assicurativi, la distribuzione ai raggi X

Compagnie assicurative nel mirino del private equity

Generali cambia vestito al gestito

Unit e index sono polizze. Così parlarono Ania e Aiba

Unipol, semestre solido

Un viaggio sicuro con Allianz GA

L’unico frutto della polizza…è la banana (gonfiabile)

Digitali e assicurati

Axa Italia, assistenza ad alta tecnologia

Polizze Vita, così cambieranno le regole

Polizze vita, bomba della Cassazione

Zurich si mette in Moto

Zurich sempre più smart

La blockchain nel futuro delle assicurazioni

Tutelarsi dopo il mutuo, ecco la polizza

Ubi Banca, un occhio al private, l’altro al retail

Una polizza col sorriso per Deutsche Bank

Generali, utile sopra i 2 miliardi

Bufera sulle polizze vita

La forza del cambiamento di Amissima in tour

Axa Italia, la compagnia assicurativa più innovativa dell’anno

Eurovita, un nuovo volto indipendente dalle solide radici

Allianz GCS, nuovo prodotto per gestire i rischi corporate

Polizze, Reale Mutua e G Data insieme per l’insurtech

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Generali: attesa per cessioni riporta interesse sul titolo

Generali cede le attività Vita in Germania? Per gli analisti sarebbe coerente

Ti può anche interessare

Eventi: alla scoperta delle città globali con lo Schroders City Tour

Una serie di tappe per parlare di investimenti e grandi realtà metropolitane ...

Asia più forte per La Francaise

Si rafforza il team dedicato con l'ingresso di Jennifer Choi ...

Vontobel: perché gli investitori evitano il debito pubblico italiano?

Gli investitori temono che il bilancio italiano 2019 possa causare una violazione degli orientamenti ...