L’exploit di Poste in un ottobre grigio

A
A
A

La società si pone nettamente in testa alla classifica della raccolta netta del mese con 4.515,1 milioni di euro, seguita sul podio dal gruppo Generali (+695,6 milioni) e dal gruppo Allianz con 164,2.

Chiara Merico di Chiara Merico29 novembre 2018 | 11:37

In un mese di ottobre fiacco per l’industria del risparmio gestito, che ha visto una raccolta netta negativa per 940 milioni di euro (a settembre il dato era stato positivo per 437 milioni), spicca l’exploit di Poste Italiane. Come rivela la mappa mensile di Assogestioni, la società si pone infatti nettamente in testa alla classifica della raccolta netta del periodo con 4.515,1 milioni di euro, seguita sul podio dal gruppo Generali (+695,6 milioni) e dal gruppo Allianz con 164,2.

Risultati negativi per quasi tutte le altre principali società, con il gruppo Intesa Sanpaolo che guida la classifica dei deflussi con -1.378,1 milioni di euro (-1.132,8 milioni da Eurizon Capital e -245,4 milioni da Fideuram). Al secondo posto troviamo Invesco con -623,7 milioni di euro, seguito dal gruppo Amundi con una raccolta netta nel periodo di -560,5 milioni di euro. In classifica seguono al quarto posto Schroders con -468,3 milioni di euro, poi M&G Investments (-363,3 milioni), Lyxor (-264,7 milioni), Kairos Partners (-248,6 milioni), gruppo Bnp Paribas (-242,4 milioni), gruppo Ubi Banca (-212,5) e Franklin Templeton Investments (-210,2 milioni).

Prendendo in esame il patrimonio gestito, il gruppo Generali resta saldamente in testa alla classifica con con 467,002 miliardi di euro. Sul podio in seconda posizione troviamo il gruppo Intesa Sanpaolo con 386,589 miliardi di euro (300,7 Eurizon Capital e 86 Fideuram), e al terzo posto Amundi con 191 miliardi di euro. Seguono Anima Holding (101 miliardi), Poste Italiane (89,3 miliardi), BlackRock Investment Management (74,6 miliardi), gruppo Ubi Banca (58,5 miliardi), Allianz (47,5 miliardi), gruppo Mediolanum (46,8 miliardi) e Axa Im (41).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mifid 2, il punto di Assogestioni su conoscenza e competenza

Consulenti, rinvio in vista per i rendiconti Mifid 2

Assogestioni delinea il futuro del gestito

Assogestioni: inciampo finale della raccolta, ma il 2018 tiene

Assogestioni: un aiuto interpretativo sui nuovi Pir

Corcos (Assogestioni): mano tesa al governo sul nodo Pir

Assogestioni, pioggia di deflussi a novembre

Risparmio gestito, ottobre in flessione

Risparmio gestito in trincea, la raccolta tiene

Fondi: Amundi corre, Generali frena

Frenata d’autunno per il risparmio gestito

Intesa risplende sotto il Sole del gestito

Luglio sorride ad Amundi, meno a Generali

Risparmio gestito, continua il segno meno

Risparmio gestito, tre mesi in apnea

Assogestioni è l’ago della bilancia di Carige

Risparmio gestito, l’exploit di Poste

Giugno fiacco per il risparmio gestito

Salone del Risparmio, tutto sulla decima edizione

Migrazioni di masse nel risparmio gestito

Assogestioni, profondo rosso a maggio

Risparmio gestito, Eurizon medaglia d’oro

Assogestioni, ad aprile raccolta in lieve frenata

Fondi, i Pir a tutta birra

Exploit di M&G, ancora giù Generali

Rimbalza a marzo il risparmio gestito

Borsellino (Assogestioni): “Operazione trasparenza sui fondi d’investimento”

Salone del Risparmio, pronti via!

Assogestioni: Carreri vicepresidente con il nuovo budget

L’Olanda affonda la raccolta del Leone

Febbraio nero per il risparmio gestito

SdR18, via libera per le conferenze

Assogestioni al fianco del Fai

Ti può anche interessare

Fondi, top e flop del 22/11/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Fondi, top e flop del 14/01/19

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Etica, un comparto per ripensare il clima

La soluzione di investimento focalizzata sul tema del cambiamento climatico e che punta alla crescit ...