Pictet AM, una nuova guida per l’Italia

A
A
A

Un nuovo country head per la società

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti3 dicembre 2018 | 12:35

Paolo Paschetta sarà il nuovo Country Head per l’Italia di Pictet Asset Management. Attualmente Direttore Commerciale per Italia e Grecia, nel nuovo ruolo riporterà funzionalmente a Luca Di Patrizi – basato a Ginevra e Responsabile Globale per il canale distributivo Retail e Wholesale – e guiderà il team italiano, formato da 28 professionisti, per l’ulteriore sviluppo delle attività di PAM in Italia. Paolo, subentra a Manuel Noia, che ha deciso di lasciare il Gruppo per nuovi progetti professionali.

Paschetta, entrato in PAM nel 2005 con il ruolo di Sales Manager, ha contribuito al positivo sviluppo del business Retail e Wholsale in Italia, tanto da essere promosso nel 2015 a Direttore Commerciale. Grazie alle capacità dimostrate e ai risultati ottenuti, Paschetta è ritenuto la figura ideale, anche in ottica di naturale continuità interna, per assumere l’incarico di Country Head, coerentemente con gli importanti obiettivi del Gruppo.

Laureato in Economia Aziendale all’Università Bocconi, Paolo Paschetta ha maturato in oltre venti anni di attività provate capacità volte allo sviluppo e gestione del business di primarie realtà dell’industria finanziaria internazionale. Dopo alcune iniziali esperienze in ambito di consulenza strategica prima presso Gorham & Partners a Londra e poi in Arthur Andersen Corporate Finance, entra, come Equity Sales, nel team di Investment Banking di UBS Warburg a Zurigo. Dal 2000 partecipa al lancio e successivo sviluppo della rete di distribuzione italiana di Clerical Medical Investment Group (parte del gruppo Halifax Bank of Scotland), fino poi ad arrivare nel 2005 in PAM.

Luca Di Patrizi commenta: “Faccio i miei migliori auguri a Paolo e a tutto il team italiano per un futuro che sono convinto continuerà ad essere ricco di successi. Pictet Asset Management ringrazia altresì Manuel Noia per il positivo lavoro svolto in questi anni.”

Paolo Paschetta aggiunge: “E’ per me motivo di grande orgoglio accettare l’importante incarico volto a guidare l’ulteriore espansione di PAM in Italia. Accolgo con entusiasmo questa nuova opportunità, sicuro di poter contare su un team estremamente valido che mi darà supporto e grande valore aggiunto nel raggiungere i nostri sfidanti obiettivi di crescita.” E continua: “In un contesto di accresciuta incertezza nei mercati, intendiamo sicuramente continuare a puntare sulle nostre migliori soluzioni come ad esempio i fondi tematici, che da sempre ci contraddistinguono e per cui siamo ritenuti pionieri e leader di mercato, oltre che la nostra gamma di prodotti azionari e obbligazionari che investono nei mercati emergenti e su strategie long-short e total-return, che, in una fase di maggiore volatilità dei mercati, possono rivelarsi molto utili nella costruzione di un portafoglio efficiente.”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gestori in vetrina – Franklin Templeton

Credem ha il cuore verde

Consulenti finanziari: la ricerca della felicità

Dossier reclutamento: Fideuram

Copernico Sim, la rivoluzione della consulenza evoluta

Fondi, non ci sono più i gestori di una volta

Oggi su BLUERATING NEWS: Pir assassinati, fondi pensione

Euromobiliare: il private sedotto dall’arte della sabbia

Consulenti: anticorpi del mercato contro il catenaccio

Dossier reclutamento: Consultinvest

Bnl-Bnp Paribas LB, a lezione dai consulenti d’eccellenza

Consulenti, IWBank PI è pronta ad accelerare

Flat tax e debito, Tria in trincea

Borse, BlackRock aspetta il rally

Consulente: tre grafici che ti faranno preoccupare

Bankitalia: è SOS sul debito pubblico

Costi dei fondi, arriva l’app che li svela

Il grande sacrificio del consulente

Un tesoro chiamato IWBank

BFC protagonista all’Investor day di Integrae sim

I nuovi Pir perdono il treno del dl Crescita

Gestori in vetrina – Fidelity International

Consultinvest: Anselmi al timone dell’asset management

BFC, per gli analisti è da comprare

Consulenti: corso di preparazione per l’esame da European Financial Advisor

Banca Mediolanum: l’uomo di frontiera che cavalca l’innovability

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Mediolanum: convention a maggio e spinta sul private

Azimut: sboccia la raccolta a primavera

Oggi su BLUERATING NEWS: top manager delle reti, Mifid 2 alla prova rendiconti

Consulenza finanziaria e costi: a ITForum una tavola rotonda per parlarne

Fineco non è mai sazia di raccolta

Consulenti indipendenti, oltre il 21% in più a marzo

Ti può anche interessare

M&G Investments lancia un fondo azionario sulle società sostenibili

Il prodotto ha l’obiettivo di conseguire un impatto sociale positivo rispondendo alle principali s ...

Dws, cambia la guida nel Sud Europa

DWS nomina Alexia Giugni, Head of Institutional Clients Southern Europe ...

Bnp Paribas AM: tanti saluti al carbone

Prosegue il percorso verso la sostenibilità di Bnp Paribas Asset Management. La società ha annunci ...