Pictet AM, una nuova guida per l’Italia

A
A
A

Un nuovo country head per la società

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti3 dicembre 2018 | 12:35

Paolo Paschetta sarà il nuovo Country Head per l’Italia di Pictet Asset Management. Attualmente Direttore Commerciale per Italia e Grecia, nel nuovo ruolo riporterà funzionalmente a Luca Di Patrizi – basato a Ginevra e Responsabile Globale per il canale distributivo Retail e Wholesale – e guiderà il team italiano, formato da 28 professionisti, per l’ulteriore sviluppo delle attività di PAM in Italia. Paolo, subentra a Manuel Noia, che ha deciso di lasciare il Gruppo per nuovi progetti professionali.

Paschetta, entrato in PAM nel 2005 con il ruolo di Sales Manager, ha contribuito al positivo sviluppo del business Retail e Wholsale in Italia, tanto da essere promosso nel 2015 a Direttore Commerciale. Grazie alle capacità dimostrate e ai risultati ottenuti, Paschetta è ritenuto la figura ideale, anche in ottica di naturale continuità interna, per assumere l’incarico di Country Head, coerentemente con gli importanti obiettivi del Gruppo.

Laureato in Economia Aziendale all’Università Bocconi, Paolo Paschetta ha maturato in oltre venti anni di attività provate capacità volte allo sviluppo e gestione del business di primarie realtà dell’industria finanziaria internazionale. Dopo alcune iniziali esperienze in ambito di consulenza strategica prima presso Gorham & Partners a Londra e poi in Arthur Andersen Corporate Finance, entra, come Equity Sales, nel team di Investment Banking di UBS Warburg a Zurigo. Dal 2000 partecipa al lancio e successivo sviluppo della rete di distribuzione italiana di Clerical Medical Investment Group (parte del gruppo Halifax Bank of Scotland), fino poi ad arrivare nel 2005 in PAM.

Luca Di Patrizi commenta: “Faccio i miei migliori auguri a Paolo e a tutto il team italiano per un futuro che sono convinto continuerà ad essere ricco di successi. Pictet Asset Management ringrazia altresì Manuel Noia per il positivo lavoro svolto in questi anni.”

Paolo Paschetta aggiunge: “E’ per me motivo di grande orgoglio accettare l’importante incarico volto a guidare l’ulteriore espansione di PAM in Italia. Accolgo con entusiasmo questa nuova opportunità, sicuro di poter contare su un team estremamente valido che mi darà supporto e grande valore aggiunto nel raggiungere i nostri sfidanti obiettivi di crescita.” E continua: “In un contesto di accresciuta incertezza nei mercati, intendiamo sicuramente continuare a puntare sulle nostre migliori soluzioni come ad esempio i fondi tematici, che da sempre ci contraddistinguono e per cui siamo ritenuti pionieri e leader di mercato, oltre che la nostra gamma di prodotti azionari e obbligazionari che investono nei mercati emergenti e su strategie long-short e total-return, che, in una fase di maggiore volatilità dei mercati, possono rivelarsi molto utili nella costruzione di un portafoglio efficiente.”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut: a luglio un nuovo modello di consulenza

Consulenti: Anima vi racconta le Eccellenze d’Italia

Allianz Bank FA, ingresso top nel private

Consulenti, una chimera chiamata trasparenza dei costi

Operazione Gattopardo

Banca Generali in “rosa”, entra top banker di Exane

Mediolanum mette in mostra Warhol

Borsa di studio Aldo Varenna, vincono due consulenti di Ing

Consulenti: Enasarco, la domanda di pensione ora è online

Certificati, Unicredit: nuovo pieno di Cash Collect sul Sedex

WisdomTree, il fixed income in Europa ha un nuovo leader

Consulenti, Ocf fa il punto su dati e comunicazioni

Rendiconti Mifid 2, l’Esma ha già risposto in realtà…

Dividendi, dopo il record del 2018, preparatevi al bis

Oggi su BLUERATING NEWS: la top banker di B.Generali, Fineco lavora sui margini

Fondi d’investimento, top e flop del 18/02/19

Tutte le opportunità (e i rischi) del private debt

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Amundi

Oggi su BLUERATING NEWS: Fideuram Ispb raccolta e utile, i grandi gestori

ASSET and the CITY: stasera parla M&G Investments

Mediolanum: i numeri raccontati da Massimo Doris

Fondi d’investimento, top e flop del 14/02/19

Fineco e SocGen: stretta di mano nell’asset management

Fideuram Ispb: raccolta sì, utile nì

Fondi d’investimento, top e flop del 13/02/19

IWBank PI, il nuovo corso parte con un utile

Fideuram ISPB, tre ingressi per tre regioni

Rendiconti e contributi: io non ci sto!

Il presidio della legalità spetta ai cf e agli operatori

Oggi su BLUERATING NEWS: reti dominatrici, super raccolta per gli etf

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Schroders

Ubs AM di nuovo “on the road”

Consulenti, vademecum per decorrelare strutturalmente il portafoglio

Ti può anche interessare

Fondi, top e flop del 27/12/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Assogestioni, a gennaio boom di Generali

Al secondo posto nella classifica per raccolta netta c'è il gruppo Amundi con 986 milioni di euro. ...

Invesco, portafogli per due scenari alternativi

Investire in differenti contesti ...