400 milioni per i nuovi Pir

A
A
A
di Redazione6 dicembre 2018 | 10:17

Nella manovra di bilancio in fase di approvazione in Parlamento sono in arrivo diverse novità per i Pir, i Piani Individuali di Risparmio. La Commissione Bilancio della Camera ha infatti approvato la proposta del deputato leghista Giulio Centemero di introdurre l’obbligo per i Pir di investire almeno il 3% del loro capitale in mercati non regolamentati dedicati alle piccole e medie imprese. Il che potrebbe far confluire parecchia liquidità sull’Aim, il listino di Piazza Affari dedicato alle società a capitalizzazione ridotta. Formalmente l’Aim è un mercato non soggetto a regolamentazione specifica e, proprio per questa ragione, potrebbe beneficiare degli effetti della norma contenuta nella manovra. Secondo le stime di Ambromobiliare riportate oggi dal quotidiano Mf, il vincolo del 3% per i Pir potrebbe far confluire sull’Aim risorse finanziarie aggiuntive per 240 milioni di euro, che potrebbero lievitare fino a 400 milioni, grazie alla nuova raccolta futura dei Pir, anche se si mantenesse su livelli ben inferiori a quelli toccati nei mesi scorsi.


COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI CORRELATI

Pir, rischio bolla ma la raccolta può toccare i 50 miliardi

I Pir rallentano ma tengono, Eurizon punta sugli Eltif

Pir: benino la raccolta, male le performance

Btp, corrono rischi anche per l’arrivo dei Cir

Cir o Pir? Pregi e difetti dei conti e dei piani individuali di risparmio

I nuovi Cir insidiano i Pir

I Pir piacciono un po’ di meno

Pir, un flop per le pmi

Pir con il fiato corto

Pir, il governo vuole agevolarli

Due nuovi Pir per Helvetia Vita

Con Fides il rapporto Pir si apre online

Doris (B.Mediolanum): “L’incertezza può frenare i Pir”

Una mattonata in arrivo sui Pir

Fondi, i Pir a tutta birra

Pir, che affare per reti e consulenti

Pir, dove hanno investito finora

Non solo Pir, Amundi punta sugli Eltif

Doris e l’armata di Piazza Affari

Il Pir nel target di Amundi

Pir, boom anche nel 2018

Pir, il vademecum dei commercialisti

Pir, la proposta di Arca Fondi Sgr

Pir, vantaggi per l’economia reale

2017 col vento in poppa per il risparmio gestito

Lyxor lancia il primo Etf Pir obbligazionario puro

Pir, quale collegamento con le Pmi?

Pir, quali sono i vantaggi fiscali?

Bini Smaghi (Arca Fondi): “Perché sono nati i Pir”

Pir, porte aperte al real estate

Boom per le polizze Pir

I fondi Pir detengono il 23% del flottante su Aim Italia

Banca Mediolanum, dominio sull’Aim grazie ai Pir

Ti può anche interessare

Eventi: alla scoperta delle città globali con lo Schroders City Tour

Una serie di tappe per parlare di investimenti e grandi realtà metropolitane ...

Il gestore che guarda al futuro

La nuova Sicav-Raif unisce all’esperienza dei gestori una componente innovativa, basata sul suppor ...

Invesco, guerra sulle fee con il trust Enhanced Income

Il mese scorso la stessa Invesco aveva dichiarato di voler lasciare il ruolo di investment manager d ...