Asset allocation, una nuova scommessa sugli emergenti

A
A
A
Avatar di Redazione 14 Dicembre 2018 | 15:00
Tornare a scommettere su questa asset class, ecco perchè

A cura di Roberta Maddalena.

TCW, asset manager internazionale, ha diffuso un Outlook sui mercati emergenti nel 2019. Focus dell’analisi, condotta da Penelope Foley, co-gestore del fondo TCW Emerging Markets Income, è l’impatto delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina e, nel dettaglio, il modo in cui i dazi imposti dalla potenza a stelle e strisce possono influenzare la crescita del player asiatico.

All’indomani del G20, le due potenze viaggiano ancora su binari paralleli, fattore che porta a escludere, in maniera quasi categorica, una riduzione dei dazi nel corso del 2019. E così, mentre gli Stati Uniti continuano a limitare l’importazione e l’investimento diretto da parte della Cina in tecnologia USA, e Pechino riduce la sue dipendenza dalle supply chain statunitensi, lo scenario a breve termine dipenderà soprattutto dal modo in cui entrambi i Paesi, che possono contare su economie di grandi dimensioni, saranno in grado di gestire la loro domanda interna.

La ricerca mette inoltre in evidenza un curioso trend: se da un lato infatti i dazi americani potrebbero impattare negativamente sulla crescita dell’ex Celeste Impero con un rallentamento fino al 5,75% nel primo trimestre (e una timida crescita del 6% nel 2019), dall’altro alcuni Paesi emergenti potrebbero beneficiare della trade war USA-Cina. Innanzitutto perché molti operatori stanno già valutando l’opportunità di ridurre le importazioni dalla Cina, aumentando gli acquisti da altri Paesi. E poi per il potenziale indebolimento del dollaro, da attribuire al crescente deficit fiscale degli USA (secondo il report toccherà il 5% nel prossimo anno), e il consistente disavanzo delle partite correnti. In tema di emerging markets, TCW stima nei prossimi dodici mesi una crescita del 4,7%. Tra questi, anche il Brasile, dove il neoeletto Bolsonaro può fare affidamento su una squadra di economisti piuttosto solida, Argentina, Turchia, Middle East e alcuni Paesi africani.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, confermata la propensione al rischio

Asset allocation, bond high yield: ecco i settori sui puntare

Asset allocation, bond mercati emergenti: la strategia per affrontare la pandemia

NEWSLETTER
Iscriviti
X