Fondi, in Italia sono un salasso

A
A
A

Secondo i dati dell’Esma, i prodotti del risparmio gestito nel nostro Paese sono tra i più alti d’Europa.

Andrea Telara di Andrea Telara14 gennaio 2019 | 09:45

I più cari in Europa, o quasi. Sono così i fondi comuni d’investimento venduti in Italia. A dirlo è uno studio approfondito e pubblicato nei giorni scorsi dall’Esma, l’authority europea che vigila sui mercati finanziari. Secondo il report, ben il 37% delle performance dei prodotti del risparmio gestito nazionali viene rosicchiato dalle voci di spesa. Si tratta di un livello ben superiore alla media del Vecchio Continente, pari al 24%. Soltanto in Austria e Spagna, come ha ricordato anche il Sole24Ore nell’edizione del quotidiano di domenica 13 gennaio, ci sono livelli di costi vicini a quelli del nostro paese. La ricerca dell’Esma ha preso in esame il decennio che va dal 2007 al 2017 e ha analizzato, oltre ai costi, anche i rendimenti netti di fondi comuni in tale arco di tempo. In Italia, tra il 2007 e il 2017, i prodotti del risparmio gestito hanno guadagnato in media il 6% annuo, circa la metà di quelli di un paese come la Danimarca dove, non a caso, l’incidenza delle voci di spesa sui rendimenti è ben più bassa che da noi.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Commissioni sulle performance, il fardello italiano

Fondi e Mifid 2, mazzata per reti e consulenti

Fondi, commissioni in calo fino al 2025

Ti può anche interessare

Risparmio gestito e commissioni, il grande paradosso

Commissioni alte e non legate alle performance. Sono le conclusioni di un’analisi del Centro s ...

Fondi, top e flop del 16/1/2018

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Gam, voci di scalata e impennata in borsa

Il titolo della società ha guadagnato ieri il 15% sulle ipotesi di un takeover dopo i ribassi lega ...