Asset allocation a prova di cliente “pauroso”

A
A
A
di Redazione 16 Gennaio 2019 | 15:30
Riflessioni sulle tattiche difensive

Le soluzioni di investimento devono adattarsi alle esigenze finanziarie del cliente e relazionarsi con il suo appettito di rischio. A tal proposito vi riportiamo di seguito una riflessione dedicata agli investitori con approccio difensivo. A fornircela è Alan Berro, Gestore di Portafoglio di Capital Group.

È una verità lapalissiana negli investimenti: le correzioni del mercato sono inevitabili. Ma benché possano risultare snervanti, un’occhiata più attenta a sette importanti flessioni del mercato dimostra che i risultati degli indici generali non ci dicono tutto. In ciascuna fase di flessione, alcuni settori hanno dimostrato una tenuta maggiore rispetto ad altri. Persino quando l’indice S&P 500 perse il 55,3% nel periodo 2007-09, durante l’ondata di vendite della Crisi Finanziaria Globale, il settore dei beni di consumo di base perse circa il 29% mentre quello sanitario il 38%. Sarà sicuramente una magra consolazione ma, sebbene il passato non consenta di prevedere i rendimenti futuri, la storia dimostra che la selettività e la diversificazione possono contribuire ad aggiungere resilienza a un portafoglio quando i mercati stanno perdendo terreno.

Molte delle aree che hanno resistito durante le flessioni precedenti hanno versato importanti dividendi. I dividendi offrono un costante potenziale di rendimento quando i prezzi azionari sono volatili e possono rappresentare il tratto distintivo di un gruppo di gestione disciplinato e prudente. Ma non tutte le società che distribuiscono dividendi sono uguali: la chiave sta nell’individuare le imprese che vantano solidi bilanci, buoni flussi di cassa e la disciplina necessaria per confermare la distribuzione di dividendi anche durante le flessioni.

Un’ampia gamma di società statunitensi in diversi settori e industrie distribuisce dividendi consistenti. Tra queste sono annoverate: Home Depot nel settore dei prodotti al dettaglio/al consumo; Microsoft, Broadcom e Intel nel settore tecnologico; il fornitore di servizi sanitari UnitedHealth, il produttore di dispositivi medici Abbott Laboratories e le compagnie farmaceutiche Merck, Abbvie e Gilead Services nel settore sanitario e ConocoPhillips e Exxon Mobil nel settore energetico.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Fundstore lancia un nuovo servizio di consulenza

Il consulente mi piace, ma meglio mio cugino

Azimut, sempre in prima linea per l’innovazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X