Investimenti: il 2019 inizia col sorriso

A
A
A

Prospettive di inizio anno

Avatar di Gianluigi Raimondi21 gennaio 2019 | 08:43

Chi ben comincia è a metà dell’opera. Il detto, a volte, vale anche in Borsa per il comparto azionario. E tenendo conto che, stando ai valori attuali, la media delle performance dall’inizio di quest’anno dei principali indici azionari mondiali è al momento pari a +3,55 per cento. I numeri parlano chiaro: in pole position in termini di rialzi si piazza, come spesso accade in fasi di ascesa o recupero dei listini, l’indice Nasdaq Composite, forte di un +6 per cento. Seguito, forse per qualcuno a sorpresa, dal nostro Ftse Mib, che dalla prima seduta del 2019 ha messo a segno un rialzo del 5,6 per cento. Sul terzo gradino del podio, un altro indice americano: l’S&P 500 che ha sinora registrato un incremento del 4,4 per cento. Prossimo alla media generale poi il Csi 300 (Shanghai) con un +3,35 per cento. In fondo alla classifica, ma comunque per ora con una performance positiva, il Nikkei 225 (+1,95%), il Ftse 100 (+1,6%) e il Cac 40 (+1,2%). In questo scenario poi, sempre da inizio anno, il Vix, l’indice della “pausa” che misura la volatilità delle opzioni sull’S&P 500 è sceso del 23 per cento.

Attenzione però: questi risultati, di certo consolatori, si spiegano in parte con il sell-off accusato a dicembre e non sono certamente garanzia incontrovertibile che il 2019 possa rappresentare un’annata positiva per l’azionario. Di cruciale importanza sarà infatti monitare molto attentamente i livelli tecnici sui diversi listini, a partire ovviamente da Wall Street. Senza farsi troppo distrarre e agire prima del dovuto da rumors o avvenimenti legati alla politiche dei diversi Paesi


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gestori in vetrina – Franklin Templeton

Credem ha il cuore verde

Consulenti finanziari: la ricerca della felicità

Dossier reclutamento: Fideuram

Oggi su BLUERATING NEWS: vigilanza Mifid 2, Pir mezzi morti

Fondi, non ci sono più i gestori di una volta

Gestori in vetrina – Allianz GI

Euromobiliare: il private sedotto dall’arte della sabbia

Consulenti: anticorpi del mercato contro il catenaccio

Dossier reclutamento: Consultinvest

Oggi su BLUERATING NEWS: bot e risposte, Fineco scivola

Borse, BlackRock aspetta il rally

Consulente: tre grafici che ti faranno preoccupare

Mediolanum, consulenza caput mundi

Bankitalia: è SOS sul debito pubblico

Il grande sacrificio del consulente

BFC protagonista all’Investor day di Integrae sim

I nuovi Pir perdono il treno del dl Crescita

Consultinvest: Anselmi al timone dell’asset management

BFC, per gli analisti è da comprare

Banca Mediolanum: l’uomo di frontiera che cavalca l’innovability

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Gestori in vetrina – Etica sgr

Mediolanum: convention a maggio e spinta sul private

Consulenza indipendente: botta e risposta con il neo Vice Presidente di AssoSCF

Fidelity International, nuova nomina ai piani alti

Consulenza finanziaria e costi: a ITForum una tavola rotonda per parlarne

Fineco non è mai sazia di raccolta

Al via la formazione Ascofind per i consulenti indipendenti

Sostenibilità, ovvero come ridurre il rischio d’investimento

Oggi su BLUERATING NEWS: recruiting Widiba, i campioni del gestito

Cofip, ecco il congresso nazionale consulenza finanziaria professionale

Ti può anche interessare

Intesa risplende sotto il Sole del gestito

In testa alla classifica della raccolta del periodo troviamo il gruppo Intesa Sanpaolo, seguito da A ...

Morningstar diventa anche gestore

Come riporta il Financial Times, la società statunitense lancerà nel terzo trimestre 9 prodotti de ...

Investimenti, il governo può spingere i btp

I politici italiani ascoltano il mercato ...