Allianz Italia, i consulenti fanno la differenza

A
A
A
di Redazione 15 Febbraio 2019 | 12:32
La divisione Italiana contribuisce ai buoni risultati del Gruppo

Allianz Italia chiude il 2018 con buoni risultati, nonostante i venti tempestosi sui mercati finanziari. L’anno è stato caratterizzato da una raccolta premi in crescita rispetto all’anno precedente.  Complessivamente, i premi Vita e Danni sono cresciuti del +3% attestandosi a 16,1 miliardi di euro e l’utile operativo a 1,3 miliardi di euro, contribuendo così ai buoni risultati registrati dal Gruppo Allianz a livello globale. Giacomo Campora, amministratore delegato di Allianz S.p.A., ha commentato così i risultati: “La strategia che punta sulla figura dell’agente professionista e sulla centralità del cliente si conferma efficace, anche in un contesto di mercato sfidante come lo scorso anno, in cui la cultura dell’esperto e le forti capacità consulenziali dei nostri agenti e financial advisor si sono rivelate chiave di successo.  Abbiamo centrato i nostri obiettivi di crescita profittevole per il 2018, grazie al contributo positivo di tutti i canali distributivi, inclusi la bancassurance ed il canale diretto. Inoltre, nel 2018 l’impegno sociale del nostro Gruppo in Italia si è concretizzato in importanti iniziative in ambito sportivo e culturale di primo piano a sostegno del patrimonio artistico e musicale italiano, focalizzate su Milano e Trieste, città dove abbiamo le nostre principali sedi”.

Danni: si consolida la crescita sia nell’Auto sia nei comparti Non-Auto

Nel 2018 la raccolta premi Danni si è attestata a 4,6 miliardi di euro (+1%). Nel solo quarto trimestre 2018, i premi sono ammontati a 1,4 miliardi, in crescita del +2,6% rispetto al quarto trimestre del 2017. Si consolida il trend di crescita sia nel segmento Auto che in quello Non Auto. Nel comparto Vita, è stata lanciata  la nuova soluzione Universo Persona Rendita Autosufficienza, sostenuta da una importante campagna pubblicitaria.

Vita: CreditRas supera la soglia dei 6 miliardi di raccolta premi

Nel comparto Vita, in un contesto di mercato ancora caratterizzato da elevata volatilità, la raccolta premi del 2018 è cresciuta a 11,6 miliardi di euro (+3,8%), confermando la strategia da tempo focalizzata sui prodotti capital light, la cui incidenza è nettamente superiore alla media di mercato (77,6% vs 37,9% di mercato a settembre 2018). Nel quarto trimestre del 2018, la raccolta premi è stata pari a 3,1 miliardi di euro. Positivo l’apporto del segmento di bancassurance. In particolare, è andato bene CreditRas Vita, il prodotto sviluppato in partnership con UniCredit, che ha superato per la prima volta la soglia dei 6 miliardi di euro di raccolta premi (+20,8%) con una forte crescita del segmento unit-linked (+17,4%). Le polizze di puro rischio, a loro volta, hanno fatto segnare una crescita a doppia cifra. Quanto all’andamento dei canali distributivi, il canale agenti si è distinto nel segmento dei prodotti di puro rischio (+12%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Allianz GI prima in Cina

AllianzGI nomina il nuovo Global CIO Equity

Reti, la raccolta vola. Fideuram vince, ma IWBank soffre ancora

NEWSLETTER
Iscriviti
X