Fondi, il 2019 inizia con una ripresina

A
A
A
Avatar di Redazione 1 Marzo 2019 | 11:42
Flussi positivi pari a 600 milioni di euro per i fondi aperti

A prima vista il dato è molto positivo: circa 55 miliardi di euro in un solo mese. E’ la raccolta netta registrata a gennaio dall’industria italiana del risparmio gestito. Tuttavia, precisa Assogestioni, ben 53 miliardi di euro sono dovuti a un’operazione di carattere straordinario effettuata da Poste Italiane che ha conferito alla sgr del gruppo un mandato istituzionale per la gestione del patrimonio di BancoPosta. Al netto di questa movimentazione, i flussi per l’industria italiana dell’asset management sono positivi per circa 2 miliardi di euro.

Sempre a gennaio, la raccolta netta dei fondi aperti è stata di 600 milioni di euro. Il patrimonio totale del settore del risparmio gestito a fine gennaio ammontava a 2.106 miliardi. Circa 1.070 miliardi, ovvero il 51% degli asset under management, erano investiti nelle gestioni di portafoglio; 1.037 miliardi, pari al 49% del patrimonio dell’industria, erano impiegati invece nelle gestioni collettive.
Per quanto riguarda ai fondi aperti, i prodotti su cui nel mese i risparmiatori italiani hanno orientato le proprie preferenze sono i monetari (+3,4 miliardi), i bilanciati (+187 milioni) e gli azionari (+26 milioni).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, il 2020 sfonda quota 20 miliardi

Assogestioni, due gruppi italiani al top

Fondi, con ottobre sette mesi in positivo

NEWSLETTER
Iscriviti
X