Se la Mifid 2 diventa mondiale (o quasi)

A
A
A
Avatar di Redazione 4 Marzo 2019 | 10:38
Tre grandi gruppi americani, tra cui Invesco, spingono per allargare agli Stati Uniti le regole della direttiva europea sui costi di ricerca

Una spinta affinché la Mifid 2 diventi globale. Così FTfm, l’inserto del Financial Times dedicato al mondo del risparmio gestito, descrive l’iniziativa di tre grandi gruppi dell’asset management statunitensi: Invesco, Doodge&Cox e Wellington Management. Secondo il il settimanale, le tre società starebbero proponendo alla Sec, l’authority che vigila sui mercati finanziari americani, di allargare anche agli Stati Uniti le regole sui costi di ricerca previste dalla Mifid 2, più flessibili di quelle d’Oltreoceano e meno complesse dal punto di vista amministrativo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, “Best In Italy”

JP Morgan: un nuovo big degli Etf

Fidelity fa il pieno di raccolta con i fondi low cost

Ti può anche interessare

Robeco nomina Mark den Hollander come Chief Financial & Risk Officer

 Robeco annuncia oggi la nomina di Mark den Hollander in qualità di Chief Financial & Risk Off ...

Raiffeisen, due nuovi fondi “senza peccato”

La casa di gestione austriaca Raiffeisen Capital Management rafforza la gamma di fondi registrati a ...

Neuberger Berman, the time is now

Milano ospiterà la prima tappa del ciclo di conferenze dal titolo “Guida autonoma e 5G. The time ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X