JP Morgan AM: otto tappe sotto il tetto tricolore

A
A
A
Avatar di Redazione6 marzo 2019 | 15:38

J.P. Morgan Asset Management ha recentemente annunciato la partenza del proprio roadshow rivolto ai professionisti della finanza dove illustrerà le opportunità di reddito in Cina e nei Mercati Emergenti. Otto gli appuntamenti sul territorio italiano: Torino (19 marzo), Verona (20 marzo), Treviso (21 marzo), Bologna (25 marzo), Roma (26 marzo), Catania (28 marzo), Firenze (9 aprile) e Napoli (11 aprile).

Nell’attuale contesto macro economico sono diversi i fattori che in questo inizio d’anno sono posizionati a favore dei Mercati Emergenti e che, sommati ai fattori strutturali, rendono l’area particolarmente interessante. Di questo si parlerà durante gli incontri con Maria Paola Toschi (nella foto), Global Market Strategist di J.P. Morgan Asset Management, che delineerà lo scenario macro economico dell’area emergente, e Emily Whiting, Investment Specialist del team di gestione Emerging Markets & Asia Pacific di J.P. Morgan Asset Management, che approfondirà le opportunità di reddito dell’area emergente e della Cina in particolare, nonché le sfide per il 2019. Verrà, inoltre, illustrato come la combinazione di azionario e obbligazionario possa generare un flusso di reddito regolare e a bassa volatilità.

Questi incontri sono un’importante opportunità per offrire ai nostri clienti degli spunti di riflessione sui nuovi orizzonti del reddito. In un mondo sempre più globale – afferma Lorenzo Alfieri, Country Head per l’Italia di J.P. Morgan Asset Management – bisogna sapersi spingere oltre i confini geografici e ampliare la ricerca del reddito verso nuovi mercati, come i mercati emergenti e la Cina, che possono offrirci ancora molto. A questo proposito, J.P. Morgan Asset Management può fare leva sulla propria presenza storica nell’area e sulla propria competenza nella gestione di fondi multi-asset focalizzati sulla generazione di reddito”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti finanziari, ecco perché l’obbligazionario asiatico può fare bene al portafoglio

La Française, nuovo fondo a scadenza con strategia low-carbon

I migliori fondi, la classifica top 20 Europa

Wealth Management, Arca Fondi campione del digitale

Pir, nel 2019 c’è chi ha guadagnato il 28%

Banco Bpm, la partita è in mano ai fondi

Tremate, arrivano i fondi 007

Euclidea e Vanguard, nuova linea azionaria su etf e fondi indicizzati

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 19/07/2019

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 15/07/2019

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 11/07/2019

H2O, 3 miliardi in fuga

Fondi, ecco i gestori d’oro del 2019

Gestori in vetrina – Lyxor Etf

Gestori in vetrina – iShares

Fondi, guadagni a doppia cifra

Gestori in vetrina – Merian GI

Fondi, arriva il gigante europeo

Fondi, non ci sono più i gestori di una volta

Gestori in vetrina – Allianz GI

Consulenti e fondi, ecco i top (e i flop) da inizio anno

Gestori in vetrina – JP Morgan AM

Gestori in vetrina – Fidelity International

I 5 fondi che hanno ucciso la crisi

Mini fondi pensione: pochi soldi per un doppio vantaggio fiscale

Fondi di investimento, MFS: nuovo fondo che punta al credito europeo

Natixis IM scommette su robotica e intelligenza artificiale

Fca: mazzata a Goldman Sachs International

Unicredit corteggia i fondi

Assogestioni: a febbraio trionfa Poste. Patrimonio record, ma la raccolta delude

BlackRock, grandi novità in Italia

Fondi europei: febbraio da brividi, ma si salvano i bond

BNP Paribas AM: strategia globale per la sostenibilità

Ti può anche interessare

Nuovi Pir, il mercato si attende una El Dorado per le Pmi

I Pir (Piani individuali di risparmio) sono i protagonisti più attesi nel nuovo anno del risparmio ...

Gestori in vetrina 2020: Eurovita

I big del gestito raccontano il loro 2020.   ...

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 24/10/2019

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento com ...