La FinancieÌre de l’Echiquier diventa di Primonial

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti14 marzo 2019 | 10:22

Importante operazione nel risparmio gestito europeo. Il gruppo Primonial e La FinancieÌre de l’Echiquier hanno annunciato la firma di un protocollo d’intesa per l’acquisizione, da parte del gruppo Primonial, del 100% delle quote di partecipazione di LFDE.

Si ricorda l’acquisizione da parte di Primonial, nel marzo del 2018, di una partecipazione del 40% in LFDE di cui era diventato uno degli azionisti di riferimento.

L’operazione verte sull’acquisizione del rimanente 60% presso i due fondatori e azionisti di maggioranza di LFDE, Didier Le Menestrel e Christian Gueugnier, oltre ai dipendenti della società.

I risultati ottenuti dal 1° marzo 2018 a seguito delle prime sinergie tra Primonial e LFDE hanno indotto il management di Primonial, e gli attuali azionisti di maggioranza di LFDE, ad accelerare la salita nel capitale da parte di Primonial, prevista inizialmente per il 2020.

LFDE, importante player dell’Asset Management in costante evoluzione sul mercato europeo, vuole aprirsi a nuove asset class e continuare a crescere all’interno del gruppo Primonial, a sua volta indipendente. Questo cambio di passo sottolinea il posizionamento strategico di LFDE in seno al gruppo Primonial.

Didier Le Menestrel e Christian Gueugnier, cofondatori di LFDE, dichiarano: «Convinti dell’operazione iniziata lo scorso anno, abbiamo ritenuto che fosse per noi giunto il momento di passare le redini operative e dell’assetto proprietario al gruppo Primonial e alla sua dirigenza. Ci rallegriamo per il percorso compiuto da LFDE che si rivela uno splendido successo imprenditoriale. Sappiamo che, ancorata al gruppo Primonial, LFDE è in buone mani per portare avanti la sua strategia di sviluppo a livello europeo.»

Didier Le Menestrel aggiunge: «Ripongo ogni fiducia nel management di LFDE. Attorno a Olivier de Berranger, Chief Investment Officer, il team di gestione saprà sviluppare la gestione di convinzione che, da 28 anni, sancisce il successo di LFDE.» 

Stéphane Vidal (nella foto), Presidente del gruppo Primonial, commenta: «Abbiamo deciso di accelerare le tempistiche dell’operazione tra Primonial e LFDE alla luce dei progressi del nostro piano di sviluppo e delle prime sinergie sviluppate tra le due realtà. Insieme siamo pronti a raccogliere le sfide del nostro settore attraverso un rafforzamento delle nostre posizioni. Sin dal nostro ingresso nel capitale abbiamo condiviso grandi ambizioni per LFDE in termini di innovazione e di sviluppo con Didier Le Menestrel e Christian Gueugnier. Con il 100% di LFDE il gruppo di distribuzione integrato possiede ormai una capacità senza pari di offrire nuove soluzioni innovative e durature in grado di rispondere alle sfide del settore della gestione patrimoniale e dell’asset management, in Francia e in Europa.»

Aggiunge: «Ho proposto a Didier, che ha accettato, di entrare nel gruppo Primonial in qualità di Senior Advisor in vista di una sua partecipazione attiva ai progetti di sviluppo di tutte le attività del Gruppo. Christophe Mianné rimane invece amministratore delegato di LFDE; conto su tutti i team di gestione, commerciali e di supporto perché si possa scrivere una nuova pagina nella storia di questa azienda.»

Il Consiglio di amministrazione di LFDE è ora presieduto da Stéphane Vidal, Presidente del gruppo Primonial.  Christophe Mianné rimane Amministratore delegato di LFDE. Didier le Menestrel è nominato senior Advisor all’interno del gruppo Primonial.

L’operazione è stata pienamente avvallata dagli azionisti di Primonial, Bridgepoint e Crédit Mutuel Arkéa, oltre che dalle rappresentanze del personale del gruppo Primonial che intravedono, in questa operazione, un’occasione unica per creare un player di riferimento in Europa.

L’operazione è sottoposta alle consuete condizioni sospensive tra cui il via libera dell’Autorité des Marchés Financiers e l’approvazione del Garante per la Concorrenza. Il closing dell’operazione è previsto durante l’estate del 2019.


COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI CORRELATI

ConsulenTia19, gestori in vetrina: La Financière de l’Echiquier

Lo scacchiere si muove a primavera

La Financière de l’Echiquier, Arrighi a capo dell’Italia

Ti può anche interessare

Fondi d’investimento, top e flop del 19/02/19

La rubrica del risparmio gestito ...

Schroders: ricavi su e wealth management in rampa di lancio

Nonostante le difficoltà del contesto economico, a fine 2018 la divisione Wealth Management ha vist ...

La Financière de l’Echiquier, specialista dello stock-picking

In occasione della presentazione della strategia di investimento 2019, la società ha parlato anche ...