Salone del Risparmio, Schroders porta un innovatore “rigenerativo”

A
A
A

E se a salvare il mondo fossero business e finanza?
Schroders porta al Salone del Risparmio la visione di un innovatore “rigenerativo”

Avatar di Hillary Di Lernia28 marzo 2019 | 10:56

Salone del Risparmio, le parole chiave di Schroders

Tecnologia. Imprese. Finanza. Saranno queste le keywords della conferenza organizzata da Schroders per il Salone del Risparmio 2019, in programma mercoledì 3 aprile alle 11.45, dove si cercherà di comprendere come questi concetti, se uniti, possono risultare una formula vincente. I relatori della conferenza saranno Eric Ezechieli, Co-Founder di Nativa, prima Benefit Corporation certificata in Italia, un acceleratore dell’innovazione affinché le imprese tornino a essere forza ri-generativa per il mondo e David Docherty, gestore azionario di Schroders ed esperto di investimenti tematici, il quale illustrerà come alcuni dei mega trend in atto possano diventare delle ottime opportunità per gli investitori.

E’ innegabile che la tecnologia abbia svolto un ruolo cruciale nell’evoluzione dell’umanità a livello globale, che dopo la seconda guerra mondiale ha avuto un’accelerazione esponenziale, ma anche le aziende hanno assunto una posizione nodale in tale sviluppo, rappresentandone il braccio operativo.

Schroders porta al Salone del Risparmio la visione di un innovatore “rigenerativo”

Ciò nonostante bisogna comprendere che il modello economico che ha accompagnato tale progresso non è più attuabile né compatibile con un futuro auspicabile per la nostra e per le generazioni future. Le imprese devono quindi riorganizzarsi per includere persone e pianeta tra i propri intenti.

Considerare come priorità non solo la creazione di benefici per gli azionisti, ma anche per il resto della popolazione sarà sempre più importante, per riuscire a trovare un equilibrio tra ciò che le aziende “prendono” con la loro attività e ciò che restituiscono in cambio.

Tenendo a mente questa visione, la finanza detiene una funzione nevralgica per indirizzare il risparmio privato verso il raggiungimento di un nuovo equilibrio. Gli investimenti tematici ne sono un esempio: cavalcano le grandi trasformazioni dell’umanità – come il cambiamento climatico o l’urbanizzazione crescente – e partono dal presupposto che sussista un “gap” tra la crescita della popolazione, e dei suoi bisogni, e le risorse disponibili.

Grazie alla tecnologia si può cercare di risolvere tale dislivello o quantomeno cercare di ridurlo, investendo nelle aziende driver di questa innovazione, andando a creare opportunità di investimento, oltre ad avere effetti positivi sul mondo.

E se a salvare il mondo fossero business e finanza?

Luca Tenani, Country Head Italy, ha commentato: “Siamo lieti di partecipare anche quest’anno al Salone del Risparmio, che nella sua decima edizione sarà focalizzato sull’impegno dell’industria del risparmio gestito nel creare un futuro sostenibile, responsabile e inclusivo. Temi questi che Schroders considera con la massima attenzione. La nostra conferenza rifletterà proprio questa dedizione: riteniamo infatti che avere uno sguardo proiettato al futuro sia fondamentale per continuare ad offrire soluzioni adeguate agli investitori. In questa seconda e nuova fase dell’era post-crisi finanziaria, ci troviamo ad affrontare sfide molteplici e soprattutto imprescindibili, e solo per chi sarà in grado di riconoscerle e affrontarle si apriranno le opportunità più interessanti”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Sveglia il can che dorme

Ing scatta sull’innovazione

Si riempie l’Officina Mps

Ti può anche interessare

Invesco: l’Italia non è un rischio per l’Europa

La società lancia sul mercato italiano un nuovo fondo obbligazionario: l’Invesco Belt and Road De ...

H2O, 3 miliardi in fuga

Rimane sotto i riflettori H2O. Dopo la recente presa di posizione da parte di Natixis, l’edizi ...

Zurich riorganizza il commerciale

Zurich Italia si riorganizza e rafforza il presidio commerciale con una nomina interna e un nuovo in ...