Il nodo Pir sul tavolo del consiglio dei ministri

A
A
A
Avatar di Redazione4 aprile 2019 | 11:42

Piatto ricco nel consiglio dei ministri in programma nel tardo pomeriggio del 4 aprile. Diversi i dossier caldi sul tavolo, ma per l’industria del risparmio gestito è di assoluto interesse il decreto attuativo per i nuovi Piani individuali di risparmio (Pir). Sul punto, ci sono posizioni conflittuali tra il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, e i partiti della maggioranza, Movimento 5 Stelle e Lega. Il Mef spinge per un’applicazione della norma a gradini, con un obbligo per i fondi comuni di investire in pmi e venture capital un iniziale 0,71% nel 2019, percentuale che salirebbe al 2,14% nel 2020 e al 5% nel 2021. L’idea non piace alla maggioranza che vedrebbe così depotenziata la sua riforma. Quindi si dovrà trovare un accordo.

Nel dl crescita, dovrebbe essere compresa anche la defiscalizzazione degli Eltif, fondi chiusi che investono in pmi non quotate e quotate per un arco temporale minimo di cinque anni. Da sciogliere anche il nodo dei rimborsi ai truffati dalle banche, con l’esecutivo in bilico tra rimborsi automatici (voluti da M5S e Lega) o condizionati ad alcuni requisiti (Tria) per non incappare in violazioni della normativa europea. Il premier, Giuseppe Conte, tuttavia ha rassicurato: “Si tratta di un problema tecnico, contiamo di risolverlo già oggi in consiglio dei ministri”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pir, nel 2019 c’è chi ha guadagnato il 28%

Pir, la sfuriata di Doris

Pir, il governo studia un make up nella manovra

Pir, un 2019 indigesto

Pir, la spada di Damocle del nuovo governo

Pir, l’abisso di giugno

Requiem for a Pir

Banca Mediolanum è l’highlander dei Pir

Pir, un maggio da profondo rosso

Pir, i risparmiatori tagliano la corda

Pir 2, uno sguardo al futuro

Pir 2: bene ma non benissimo

Pir, la raccolta crolla sotto i colpi della riforma

Habemus Pir 2: il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Nuovi Pir fuori dal dl crescita

Pir, un piede nella fossa

Pir: l’assassino dei guadagni ha un volto

Oggi su BLUERATING NEWS: i Pir perdono il treno, Langé eletto

I nuovi Pir perdono il treno del dl Crescita

Nuovi Pir, pronto il decreto attuativo

Nuovi Pir e Eltif, il governo sfida il Mef

Pir, febbraio nero per la raccolta

Nuovi Pir, oltre 70 pmi dove investire

Nuovi Pir, l’industria del risparmio dice “no” ai vincoli

Nuovi Pir col tetto: sarà di 15 milioni per Pmi

Pir, il grande gelo continua

Pir e Eltif, gemelli diversi

Oggi su BLUERATING NEWS: Mifid, polizze e pir

Pir, lo stallo frena il settore

Oggi su BLUERATING NEWS: raccolta pir, Azimut in ascesa

Pir: consolazione raccolta, in attesa dei nuovi

Nuovi Pir, ci siamo quasi

Mediolanum: fiducia sulle tempistiche dei nuovi Pir

Ti può anche interessare

Nuovi Pir fuori dal dl crescita

Salta l'entrata in vigore a gradini dei nuovi Pir. Non ci sono più ostacoli per il varo del decreto ...

Da Muzinich un nuovo fondo per le Pmi

Ha una dote di 700 milioni di euro e investe in debito o azioni delle piccole e medie imprese del Ve ...

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 14/06/2019

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento com ...