Anima: utile e ricavi giù, masse su

A
A
A
di Redazione 9 Maggio 2019 | 15:28
Nel primo trimestre del 2019 il momento incerto sui mercati pesa su utile e ricavi. Raccolta ancora debole ad aprile

Utili e ricavi in frenata, raccolta debole nel primo trimestre del 2019. Tuttavia, aumentano le masse gestite grazie alla ripresa dei mercati registrata a inizio anno. E’ il quadro complessivo dei risultati di Anima Holding approvati dal consiglio di amministrazione nella giornata di giovedì 9 maggio. L’utile è stato di 27,4 milioni, in riduzione del 39% rispetto allo stesso periodo del 2018. In calo anche i ricavi totali, che sono stati di 80,4 milioni (-13%). In lieve flessione dell’1% pure le commissioni nette di gestione a 70,1 milioni. Mentre il totale delle masse gestite a fine trimestre è stato pari a circa 177,7 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 93,8 miliardi di euro al 31 marzo 2018. “La raccolta rimane al momento debole”, ha commentato Marco Carreri, amministratore delegato di Anima, “con la clientela retail ancora molto cauta nelle proprie scelte di investimento nonostante le ottime performances dei prodotti nei primi mesi del 2019. Confidiamo comunque che, persistendo le favorevoli condizioni dei mercati finanziari, vedremo un miglioramento dei flussi sia sul segmento retail che su quello istituzionale con particolare riferimento alla componente assicurativa”.

La società ha reso noti anche i dati della raccolta di aprile 2019. Quella del risparmio gestito (escluse le deleghe assicurative di ramo I) è stata negativa per circa 220 milioni di euro, per un totale da inizio anno negativo per circa 212 milioni di euro. Per quanto riguarda le Gestioni individuali di Ramo I assicurativo, la raccolta del mese di aprile è stata anch’essa negativa per circa 68 milioni di euro, per un totale da inizio anno negativo per circa 163 milioni. Tuttavia, a fine aprile le masse gestite complessive del gruppo Anima ammontano a oltre 178 miliardi di euro, grazie anche ad una performance ponderata netta positiva dei fondi comuni da inizio anno del +5.2%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: è ancora “risk on”. Ecco perchè

Risparmio gestito, Anima: la raccolta cresce ancora

Fondi, Banco Bpm amplia l’offerta di investimenti ESG

NEWSLETTER
Iscriviti
X