Anima: utile e ricavi giù, masse su

A
A
A
Avatar di Redazione 9 Maggio 2019 | 15:28
Nel primo trimestre del 2019 il momento incerto sui mercati pesa su utile e ricavi. Raccolta ancora debole ad aprile

Utili e ricavi in frenata, raccolta debole nel primo trimestre del 2019. Tuttavia, aumentano le masse gestite grazie alla ripresa dei mercati registrata a inizio anno. E’ il quadro complessivo dei risultati di Anima Holding approvati dal consiglio di amministrazione nella giornata di giovedì 9 maggio. L’utile è stato di 27,4 milioni, in riduzione del 39% rispetto allo stesso periodo del 2018. In calo anche i ricavi totali, che sono stati di 80,4 milioni (-13%). In lieve flessione dell’1% pure le commissioni nette di gestione a 70,1 milioni. Mentre il totale delle masse gestite a fine trimestre è stato pari a circa 177,7 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 93,8 miliardi di euro al 31 marzo 2018. “La raccolta rimane al momento debole”, ha commentato Marco Carreri, amministratore delegato di Anima, “con la clientela retail ancora molto cauta nelle proprie scelte di investimento nonostante le ottime performances dei prodotti nei primi mesi del 2019. Confidiamo comunque che, persistendo le favorevoli condizioni dei mercati finanziari, vedremo un miglioramento dei flussi sia sul segmento retail che su quello istituzionale con particolare riferimento alla componente assicurativa”.

La società ha reso noti anche i dati della raccolta di aprile 2019. Quella del risparmio gestito (escluse le deleghe assicurative di ramo I) è stata negativa per circa 220 milioni di euro, per un totale da inizio anno negativo per circa 212 milioni di euro. Per quanto riguarda le Gestioni individuali di Ramo I assicurativo, la raccolta del mese di aprile è stata anch’essa negativa per circa 68 milioni di euro, per un totale da inizio anno negativo per circa 163 milioni. Tuttavia, a fine aprile le masse gestite complessive del gruppo Anima ammontano a oltre 178 miliardi di euro, grazie anche ad una performance ponderata netta positiva dei fondi comuni da inizio anno del +5.2%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Coronavirus, ANIMA sostiene chi è in prima linea

Anima è pronta per Arca

Anima, a marzo la raccolta non delude

Anima, inizia l’era di Melzi d’Eril

Anima, la sorpresa Caltagirone

Anima pronta ad affidarsi a Melzi D’Eril

Anima, raccolta 186 milioni a gennaio

Reputazione online, Doris al top nelle reti

Anima, ecco la nuova sgr

Anima, Carreri saluta e se ne va

Anima, al via il cantiere per una Sgr sui private market

Anima, nel 2019 la raccolta sfonda quota 300

Banche e reti, per Ubs c’è chi è buy e chi no

Anima, la raccolta si conferma positiva a novembre

Anima, a ottobre prosegue il trend positivo per la raccolta

Anima, raccolta positiva a settembre

Anima, arriva il roadshow per i cf sulla previdenza complementare

Anima, ad agosto raccolta posiva

Anima, a luglio continua la ripresa nella raccolta

Anima, utile giù ma masse in crescita

Anima, la raccolta esce fuori dal tunnel

Anima lancia il fondo per i “novellini” del risparmio gestito

Anima, prosegue il periodo no della raccolta

La nuova Anima di Arca

Consulenti finanziari, un tour con Anima

Gestori in vetrina – Anima

Caccia grossa nel risparmio gestito

Banche-reti, meglio le italiane delle straniere

Gestito, Anima cerca un partner

Anima, la raccolta frena a febbraio

Fondi d’investimento, alleanza tra Anima e Legg Mason

Anima, un bilancio coi fiocchi

Consulenti: Anima vi racconta le Eccellenze d’Italia

Ti può anche interessare

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 5/05/2020

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento c ...

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore dell’11/05/2020

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento c ...

Coronavirus, la crisi finanziaria di Marzo 2020 è la più rapida della storia

Più di 1,2 milioni di persone nel mondo risultano positive al nuovo Coronavirus, che ha giù causat ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X